IL DOCUMENTARIO "LA MEMORIA HA UN COSTO"

Il documentario "La memoria ha un costo" - A 15 anni dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio, in cui furono massacrati i giudici Giovanni Falcone, Paolo Borsellino ed i loro agenti di scorta, Roberto Burchielli e Mauro Parissone, i due autori e registi di "H24", vincitori di numerosi riconoscimenti, hanno realizzato questo docu-film per fare il punto della situazione. Gli autori sono tornati nei luoghi dove i due magistrati vennero uccisi ed hanno intervistato i ragazzi della associazione "Libera" di don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele di Torino. Il documentario, realizzato con tecniche cinematografiche, raccoglie inoltre immagini inedite delle stragi del 1992 e di quella di via Carini, in cui perse la vita il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. L'opera, pregevole sia sotto l'aspetto documentaristico, sia per la sua valenza educativa, è stata trasmessa il 19 ed il 22 dicembre scorsi dall'emittente televisiva "La7" ed 21 ed il 23 dello stesso mese da Mtv Italia, per renderne più capillare la visione.

Don Luigi Ciotti - Nato il 10 settembre 1945 a Pieve di Cadore (provincia di Belluno), don Ciotti nel 1966 promuove un gruppo di impegno giovanile, che prenderà il nome di "Gruppo Abele", costituendosi in Associazione di volontariato e intervenendo in numerose realtà segnate dall'emarginazione. Due anni dopo inizia la sua missione negli istituti di pena minorili. Terminati gli studi nel seminario di Rivoli (provincia di Torino), nel 1972 viene ordinato sacerdote dal cardinale Michele Pellegrino; come parrocchia, gli viene affidata "la strada", dove affronta il "problema droga". Apre un Centro di accoglienza ed ascolto e nel 1974 fonda la prima comunità. Nel 1986 partecipa alla fondazione della Lega italiana per la lotta all'Aids (LILA) e nel marzo 1991 è nominato Garante alla Conferenza mondiale sull'Aids di Firenze. Negli anni 90 intensifica l'opera di denuncia e di contrasto al potere mafioso, dando vita al mensile "Narcomafie", di cui è direttore responsabile. Nel 1995 viene creata Libera-Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, un network che oggi coordina oltre 700 associazioni e gruppi impegnati contro la criminalità organizzata.

Questa è la seconda parte del documentario.

Il video dura 30 minuti. Per farlo partire, cliccare sulla freccia nera in basso a sinistra.

  Documentario "La memoria ha un costo", seconda parte