CALCOLO DELLA TEMPERATURA PERCEPITA

Istruzioni: quando c'è afa, cioè un valore alto dell'umidità relativa, il corpo umano soffre maggiormente il caldo perché la temperatura percepita è superiore a quella reale misurata dal termometro. Questa calcolatrice serve a determinare l'esatto valore del calore avvertito dalle persone. I dati vanno inseriti nelle prime due caselle gialle e sono espressi in gradi Celsius (validi nel sistema di misura europeo) o in gradi Fahrenheit (parametro adottato nei paesi anglosassoni). Va tenuto presente che valori inferiori a 26.7 gradi Celsius ed a 80 gradi Fahrenheit non vengono calcolati. Inoltre, la eventuale parte decimale dei valori va separata con il punto e non con la virgola.

Metodi di misurazione della temperatura percepita
Per misurare la temperatura percepita dal corpo umano, soprattutto in presenza di forte umidità nell'aria (la tipica afa estiva), non esiste un solo metodo, ma più indici che misurano rilevazioni effettuate in modo diverso e con parametri differenti. La sottostante calcolatrice considera i 4 indici principali: 1) l'Indice di Calore, chiamato anche "Heat Index" (HI) o "Apparent Temperature" (AT); 2) il Summer Simmer Index; 3) l'Indice Humidex; 4) l'Indice di Thom, detto anche "Discomfort Index" (DI). In basso, infine, in basso, è presente una tabella esemplificativa che riporta i dati calcolati con l'Indice Humidex, uno dei più diffusi.

1) Indice di Calore, "Heat Index" (HI) o "Apparent Temperature" (AT). È un indice calcolato in gradi Fahrenheit (°F), che permette di stimare il disagio fisiologico dovuto all'esposizione a condizioni meteorologiche caratterizzate da alte temperature e da elevati livelli di umidità nell'aria. L'Indice di Calore viene impiegato abitualmente negli Stati Uniti d'America dal National Weather Service della NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), per valutare il disagio termico durante l'estate. Quando l'Indice di Calore supera per almeno 2 giorni consecutivi i 105°F – 110°F (41°C – 43°C), il Servizio Meteorologico Nazionale avvia una procedura di allerta per la popolazione.

2) Summer Simmer Index. Questo recentissimo indice di benessere, presentato in California nel gennaio 2000, rappresenta una nuova versione del Summer Simmer Index pubblicato nel 1987 ad opera di John W. Pepi. Si tratta di un indice adatto a descrivere le condizioni di stress da calore durante la stagione calda. Esso utilizza i risultati provenienti da modelli fisiologici e da test umani effettuati su un periodo di oltre 75 anni dalla Società Americana di Ingegneria del Riscaldamento e Refrigerazione (ASHRAE) presso l'Università del Kansas.

3) Indice Humidex. I primi studi sono stati effettuati nel 1965 in Canada, ma solo successivamente alcuni meteorologi canadesi hanno individuato una scala, chiamandola Humidex. Considerando la temperatura dell'aria e l'umidità relativa, essa cerca di calcolare un singolo valore in grado di descrivere il disagio per l'uomo in giorni umidi e caldi.

4) Indice di Thom, "Discomfort Index" (DI). È considerato uno dei migliori indici di stima della temperatura effettiva. Quest'ultima è definita come "un indice arbitrario" che combina in un singolo valore l'effetto di temperatura, umidità e movimento dell'aria sulla sensazione di caldo o di freddo percepita dal corpo umano. La temperatura effettiva tiene conto della temperatura di bulbo umido e della temperatura di bulbo asciutto di posti ombreggiati e protetti dal vento. L'Indice è adatto per descrivere le condizioni di disagio fisiologico dovute al caldo-umido ed è valido in un intervallo termico compreso tra 21°C e 47° C. Al di fuori di tale intervallo, anche al variare dell'umidità relativa, l'indice attribuisce sempre la condizione fisiologica alle classi estreme, cioè "benessere" per temperature inferiori a 21°C e "stato di emergenza medica" per temperature superiori a 47°C.

  Temperatura percepita dal corpo umano

Valore della temperatura Valore dell'umidità relativa
Fahrenheit Celsius %
 
01 - Temperatura percepita (Indice di Calore, Heat Index)
° C
° F
02 - Temperatura percepita (Indice Summer Simmer, SSI)
° C
° F
03 - Temperatura percepita (Indice Humidex)
° C
° F

04 - Temperatura percepita (Indice di Thom)
Valore Indice

T° Bulbo Umido
 
 
 
Il grado Fahrenheit, abbreviato con , è un parametro adottato nei Paesi anglosassoni

Indice Humidex della temperatura apparente

Umidità relativa (%)
T (° C) 25% 30% 35% 40% 45% 50% 55% 60% 65% 70% 75% 80% 85% 90% 95% 100%
42° 48° 50° 52° 55° 57° 59° 62° 64° 66° 68° 71° 73° 75° 77° 80° 82°
41° 46° 48° 51° 53° 55° 57° 59° 61° 64° 66° 68° 70° 72° 74° 76° 79°
40° 45° 47° 49° 51° 53° 55° 57° 59° 61° 63° 65° 67° 69° 71° 73° 75°
39° 43° 45° 47° 49° 51° 53° 55° 57° 59° 61° 63° 65° 66° 68° 70° 72°
38° 42° 44° 45° 47° 49° 51° 53° 55° 56° 58° 60° 62° 64° 66° 67° 69°
37° 40° 42° 44° 45° 47° 49° 51° 52° 54° 56° 58° 59° 61° 63° 65° 66°
36° 39° 40° 42° 44° 45° 47° 49° 50° 52° 54° 55° 57° 59° 60° 62° 63°
35° 37° 39° 40° 42° 44° 45° 47° 48° 50° 51° 53° 54° 56° 58° 59° 61°
34° 36° 37° 39° 40° 42° 43° 45° 46° 48° 49° 51° 52° 54° 55° 57° 58°
33° 34° 36° 37° 39° 40° 41° 43° 44° 46° 47° 48° 50° 51° 53° 54° 55°
32° 33° 34° 36° 37° 38° 40° 41° 42° 44° 45° 46° 48° 49° 50° 52° 53°
31° 32° 33° 34° 35° 37° 38° 39° 40° 42° 43° 44° 45° 47° 48° 49° 50°
30° 30° 32° 33° 34° 35° 36° 37° 39° 40° 41° 42° 43° 45° 46° 47° 48°
29° 29° 30° 31° 32° 33° 35° 36° 37° 38° 39° 40° 41° 42° 43° 45° 46°
28° 28° 29° 30° 31° 32° 33° 34° 35° 36° 37° 38° 39° 40° 41° 42° 43°
27° 27° 27° 38° 29° 30° 31° 32° 33° 34° 35° 36° 37° 38° 39° 40° 41°
26° 26° 26° 27° 28° 29° 30° 31° 32° 33° 34° 34° 35° 36° 37° 38° 39°
25° 25° 25° 26° 27° 27° 28° 29° 30° 31° 32° 33° 34° 34° 35° 36° 37°
24° 24° 24° 24° 25° 26° 27° 28° 28° 29° 30° 31° 32° 33° 33° 34° 35°
23° 23° 23° 23° 24° 25° 25° 26° 27° 28° 28° 29° 30° 31° 32° 32° 33°
22° 22° 22° 22° 22° 23° 24° 25° 25° 26° 27° 27° 28° 29° 30° 30° 31°
T (° C) 25% 30% 35% 40% 45% 50% 55% 60% 65% 70% 75% 80% 85% 90% 95% 100%
Umidità relativa (%)
Al di sopra di 54° Colpo di calore imminente (pericolo di morte).
Da 46° a 53° Grave pericolo. Sospendere le attività fisiche.
Da 40° a 45° Sensazione di malessere generalizzato. Pericolo. Evitare gli sforzi.
Da 35° a 39° Malessere ben percepito. Prudenza. Limitare le attività fisiche gravose.
Da 30° a 34° Sensazione di malessere più o meno significativa.
Al di sotto di 29° Poche persone percepiscono disagio.