DALLA COPPA RIMET ALLA COPPA FIFA
Coppa Rimet Jules Rimet, avvocato parigino e presidente della Fifa, nel 1924 ebbe l'idea di allestire una manifestazione calcistica "open", aperta a tutti ed estranea alle Olimpiadi. L'idea divenne realtà nel 1929 e nel 1930 l'Uruguay organizzò il primo campionato "mondiale". Alla Nazione vincitrice del torneo veniva consegnata una coppa che fu intitolata a Jules Rimet, ideatore e realizzatore del Mondiale. Il trofeo sarebbe andato definitivamente alla squadra che avesse vinto 3 campionati. Nel 1970 il Brasile, già vincitore di due precedenti mondiali (1958 e 1962), si aggiudicò la Coppa Rimet.

La Coppa Rimet rappresenta una vittoria alata in oro massiccio, alta 30 cm e pesante 1.800 grammi. E' opera dell'orafo francese Abel Lafleur e reca la scritta "Coupe du Monde de Football Association".
Dal 1974 la Nazione vincitrice del Mondiale viene premiata con la Coppa Fifa, una statuetta tutta d'oro massiccio raffigurante due atleti nel momento della vittoria. Ideata e realizzata dallo scultore italiano Silvio Gazzanica, è alta 36 cm e pesa 5 kg. La squadra vincitrice conserva per 4 anni l'originale della Coppa, sulla cui base sono incisi i nomi delle 6 Nazioni che l'hanno finora vinta. La superficie a disposizione delle scritte consente di incidere complessivamente 17 nomi: l'ultimo spazio sarà quindi riempito al termine del Mondiale 2038. COppa Fifa