DICHIARAZIONE ICI (art. 10, commi 4, 5 e 6 del D.Lgs. 504/92)

Quando e come presentare la dichiarazione Ici. Le modificazioni soggettive ed oggettive che comportano una riduzione dell'imposta. Gli immobili che godono di riduzioni Ici. Il modello unico informatico ed i controlli comunali.
Sommario pagine sulla dichiarazione Ici


A partire dall'anno 2008, la dichiarazione Ici eve essere presentata quando le modificazioni soggettive ed oggettive comportano una riduzione dell'imposta e nei casi in cui il Comune non può acquisire dalla banca-dati catastale le informazioni necessarie per la determinazione dello stesso tributo comunale.

In altri termini, non deve essere presentata la dichiarzione Ici quando gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta comunale dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche previste dalla disciplina del modello unico informatico (MUI) che i notai utilizzano dal 15 giugno 2004 per effettuare la registrazione, la trascrizione, l'iscrizione e l'annotazione nei registri immobiliari, nonché la voltura catastale di atti relativi a diritti sugli immobili (proprietà, usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie).

Non si deve inoltre presentare la dichiarazione Ici per gli atti notarili formati o autenticati a decorrere dal 1° giugno 2007 relativi ad immobili ubicati nei comuni in cui vige il sistema del libro fondiario, di cui al Regio decreto 28 marzo 1929, n. 499.

Va ricordato, infine, che la dichiarazione deve essere presentata nell'anno successivo a quello in cui sono avvenute le modificazioni soggettive ed oggettive relative alla determinazione dell'imposta comunale sugli immobili.

Si sottolinea che possono essere consultati gratuitamente i dati catastali relativi agli immobili, seguendo le modalità di accesso indicate sul sito http://www.agenziaterritorio.it.


Dichiarazione Ici 2011 - Nel sottostante elenco sono indicate le principali situazioni verificatesi nel corso dell'anno 2010 per cui è obbligatorio presentare la dichiarazione.


1) Immobili che godono di riduzioni dell'imposta
  • fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e, di fatto, non utilizzati;
  • terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli a titolo principale. Rientrano in tale tipologia le aree fabbricabili possedute e condotte dai predetti soggetti.
    Le riduzioni vanno dichiarate sia per l'acquisto che per la perdita del relativo diritto.

2) Immobili oggetto di atti per i quali non è stato utilizzato il MUI (modello unico informatico).
In questa tipologia rientra anche il caso degli immobili ubicati nei comuni dove le funzioni amministrative statali in materia di catasto sono delegate alle province autonome di Trento e di Bolzano


3) Casi in cui il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare il corretto adempimento dell'obbligazione tributaria
  • Immobili oggetto di locazione finanziaria nel corso dell'anno 2010.
  • Immobile oggetto di concessione amministrativa su aree demaniali.
  • Atto costitutivo, modificativo o traslativo del diritto su un'area fabbricabile.
    In questi casi, il contribuente deve dichiarare il valore commerciale dell'area e le successive sue variazioni.
  • Terreno agricolo divenuto area fabbricabile e viceversa.
  • Area divenuta edificabile in seguito alla demolizione del fabbricato.
  • Immobile assegnato al socio della cooperativa edilizia (non a proprietà indivisa), in via provvisoria.
  • Immobile assegnato al socio della cooperativa edilizia a proprietà indivisa, oppure è variata la destinazione ad abitazione principale dell'alloggio.
  • Immobile concesso in locazione dagli Istituti autonomi per le case popolari (gli Iacp) e dagli enti di edilizia residenziale pubblica.
  • Immobile che ha perso o ha acquistato il diritto all'esenzione o all'esclusione dall'Ici.
  • Immobile che ha perso o ha acquistato la caratteristica della ruralità.
  • Fabbricato del gruppo catastale D, non iscritto in catasto, ovvero iscritto, ma senza attribuzione di rendita, interamente posseduto da imprese e distintamente contabilizzato.
  • Immobile censito in catasto in una categoria del gruppo D, interamente posseduto da imprese e distintamente contabilizzato, oggetto di attribuzione di rendita d'ufficio.
  • Immobile oggetto in catasto di dichiarazione di nuova costruzione, ovvero di variazione per modifica strutturale oppure per cambio di destinazione d'uso (doc-fa).
  • Immobile oggetto di riunione di usufrutto.
  • Immobile oggetto di un'estinzione del diritto di abitazione, uso, enfiteusi o di superficie, a meno che per tale estinzione non siano state applicate le procedure telematiche del MUI.
  • Immobile di interesse storico o artistico.
  • Parti comuni dell'edificio indicate nell'art. 1117, n. 2, del Codice civile, accatastate in via autonoma.
    Nel caso di costituzione di condominio, la dichiarazione va presentata dall'amministratore per conto di tutti i condomini.
  • Immobile oggetto di diritti di godimento a tempo parziale (multiproprietà).
    In tal caso, l'obbligo di presentazione della dichiarazione spetta ai singoli soggetti passivi.
  • Immobile posseduto, a titolo di proprietà o di altro diritto reale di godimento, da persone giuridiche, interessate da fusione, incorporazione o da scissione.
  • Acquisto o cessazione di un diritto reale sull'immobile pr effetto di legge (esempio, usufrutto legale dei genitori).
  • Immobile oggetto di vendita all'asta giudiziaria.
  • Immobile oggetto di vendita nell'ambito delle procedure di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa.

Per i casi non presenti in questo elenco, il contribuente può rivolgersi al Comune dove è ubicato l'immobile per le necessarie informazioni sull'obbligo o meno di presentare la dichiarazione Ici.

Clicca qui per scaricare il modello Ici interattivo, compilabile e stampabile, sempe valido

Il modello ufficiale di dichiarazione Ici può essere scaricato cliccando su questo link: modello dichiarazione Ici.

Tale modello è stato approvato con il Decreto 12 maggio 2009, con cui si è stabilita la sua validità per gli anni 2008 e seguenti. Con il modello, sono state approvate anche le relative istruzioni.
  • Se stai utilizzando Internet Explorer e vuoi salvare i files sul tuo computer, clicca con il pulsante destro del mouse sui soprastanti link e seleziona "Salva oggetto con nome...".
  • Se stai utilizzando Netscape Navigator e desideri salvare i files sul tuo computer, clicca col pulsante destro del mouse sui soprastanti link e seleziona "Salva link con nome...".
  • I files sono in formato pdf e richiedono Acrobat Reader, installato sui computer più recenti.


Dichiarazione Ici per l'anno 2010, da presentare nel 2011
In evidenzaLa dichiarazione, redatta su apposito modello fornito gratuitamente dal Comune, va presentata solo se nel corso del 2010 è cambiato il proprio patrimonio immobiliare o si sono verificate modificazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta dovuta. Le modifiche avvenute nel corso del 2011 andranno segnalate l'anno prossimo.

In evidenzaSe ci sono più comproprietari, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo di essi, ma deve indicare le percentuali di possesso ed il codice fiscale degli altri, i quali devono apporre la loro firma.

In evidenzaLa dichiarazione Ici deve essere consegnata al Comune nel cui territorio si trova interamente o prevalentemente la superficie degli immobili dichiarati. Vanno presentati insieme originale e copia per l'elaborazione meccanografica ed il Comune, anche se non richiesto, deve rilasciare ricevuta. La dichiarazione può anche essere spedita, a mezzo di raccomandata senza ricevuta di ritorno, in una busta chiusa con la dicitura "Dichiarazione ICI ", con l'indicazione dell'anno di riferimento, e indirizzata all'Ufficio tributi del Comune.

In evidenzaLa spedizione può essere effettuata anche dall'estero, utilizzando il mezzo della raccomandata o altro equivalente dal quale risulti con certezza la data di spedizione. Quest'ultima è considerata data di presentazione.

In evidenzaLa dichiarazione deve essere presentata entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all'anno di riferimento.

In evidenzaATTENZIONE: il comune, nell'esercizio della propria potestà regolamentare, può stabilire altre modalità di trasmissione della dichiarazione, come anche fissare un diverso termine di presentazione della dichiarazione, più adeguato alle proprie esigenze organizzative, del quale deve dare capillare informazione ai contribuenti al fine di consentire il corretto adempimento dell'obbligazione tributaria.

Punto esclamativoLa dichiarazione va fatta anche se le variazioni, essendo avvenute verso la fine del 2010 (dopo il 18 e fino al 31 dicembre), non si riflettono sull'ammontare dell'Ici dovuta per tale anno, ma solo su quella dovuta per il 2011.

Termini dei versamenti volontari e delle dichiarazioni Ici
  versamenti volontari  
anno acconto saldo dichiarazione di variazione
1993 19 luglio 1993        20 dicembre 1993        30 giugno 1994       
1994 30 luglio 1994        20 dicembre 1994        30 giugno 1995       
1995 30 giugno 1995        20 dicembre 1995        30 giugno 1996       
1996 1° luglio 1996        20 dicembre 1996        30 giugno 1997       
1997 30 luglio 1997        22 dicembre 1997        30 giugno 1998       
1998 30 giugno 1998        21 dicembre 1998        31 luglio 1999       
1999 30 giugno 1999        20 dicembre 1999        31 luglio 2000       
2000 30 giugno 2000        20 dicembre 2000        31 luglio 2001       
2001 2 luglio 2001        20 dicembre 2001        31 luglio 2002       
2002 1 luglio 2002        20 dicembre 2002        31 luglio 2003       
2003 30 giugno 2003        22 dicembre 2003        31 luglio 2004       
2004 30 giugno 2004        20 dicembre 2004        1° agosto 2005       
2005 30 giugno 2005        20 dicembre 2005        31 luglio 2006       
2006 30 giugno 2006        20 dicembre 2006        31 luglio 2007       
2007 16 giugno 2007        16 dicembre 2007        31 luglio 2008       
2008 16 giugno 2008        16 dicembre 2008        **
2009 16 giugno 2009        16 dicembre 2009        **
2010 16 giugno 2010        16 dicembre 2010        **
2011 16 giugno 2011        16 dicembre 2011        **

(**) La dichiarazione va inoltrata entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa all'anno di riferimento, salvo diversa disposizione stabilita dal Comune.