NORME SULL' ICI, IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI

PROVVEDIMENTO DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE 14 GIUGNO 2004

Approvazione del modello "F24 predeterminato"
per l'esecuzione dei versamenti dell'Imposta Comunale sugli Immobili.
(G.U. 18 giugno 2004, n. 141)



IL DIRETTORE

In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente atto

DISPONE
  1. E' approvato il modello di cui all'allegato 1 per il versamento dell'Imposta Comunale sugli Immobili presso banche, agenzie postali e concessionari della riscossione.
  2. Il predetto modello, a partire dalla data di pubblicazione del presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, può essere utilizzato esclusivamente per i versamenti dell'I.C.I. dovuta ai Comuni convenzionati con l'Agenzia delle Entrate, qualora il contribuente effettui il pagamento non avvalendosi della facoltà di compensazione prevista ai sensi del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241.
  3. Il modello "F24 predeterminato" per l'esecuzione dei versamenti I.C.I. relativi alla scadenza di giugno 2004 è reso disponibile gratuitamente in formato elettronico e può essere prelevato dal sito internet www.agenziaentrate.it; lo stesso modello, dalle successive scadenze, sarà progressivamente reso disponibile anche in formato cartaceo, a cura dell'Agenzia delle Entrate.
  4. Resta ferma in ogni caso la possibilità per il contribuente di utilizzare l'ordinario modello di pagamento unificato F24, compilando l'apposita sezione "ICI ed altri tributi locali".

Il presente provvedimento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.



Motivazioni

In relazione alla scelta effettuata da un numero crescente di Comuni di utilizzare il sistema di pagamento di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, per il versamento dell'Imposta comunale degli immobili, è stato predisposto un nuovo modello di pagamento semplificato, denominato "F24 predeterminato", che si affianca al modello F24 ordinario, da utilizzarsi per il solo versamento dell'ICI da parte dei contribuenti che non si avvalgono della facoltà di compensazione.
Tale modello risponde alla duplice esigenza di agevolare gli adempimenti dei contribuenti che devono effettuare il solo versamento ICI, utilizzando un modulo semplificato e dedicato esclusivamente a tal fine, e di ottimizzare l'attività di riscossione da parte degli intermediari, anche ai fini del contenimento dei relativi costi.
Proprio a tal fine, la struttura del modello, e la sua stessa denominazione di F24 "predeterminato", si inquadrano nell'attività di sviluppo di forme di acquisizione dei versamenti sempre più automatizzate.
La logica di composizione di tale modello, infatti, che in una prima fase prevede l'intervento da parte del contribuente nella compilazione manuale dei campi per il versamento ICI, potrà essere progressivamente estesa, d'intesa con gli intermediari e sviluppati i necessari standard tecnici di colloquio, per il versamento di altre tipologie di entrate mediante precompilazione da parte dell'ente impositore ed incasso da parte dell'intermediario con l'ausilio di sistemi di acquisizione automatici (lettura di code-line o codice a barre).



Riferimenti normativi

Si riportano i riferimenti normativi dell'atto.

Ordinamento delle Agenzie fiscali:
Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (articolo 8, comma 1)

Attribuzioni del direttore dell'Agenzia delle Entrate:
Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (art.68, comma 1).

Disposizioni in materia di versamenti unitari:
Decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 (capo III)

Disposizioni in materia di imposta comunale sugli immobili:
Decreto legislativo n. 504 del 30 dicembre 1992.


Roma, 14 giugno 2004


by Guida Ici Dossier.net