LE RISPOSTE FORNITE AI QUESITI ICI PUBBLICATI NEL FORUM FISCALE
Le risposte ai quesiti Ici pubblicati nel forum fiscale
Detrazione per abitazione principale

Quesito inviato da Salvo in data 11 dicembre 2002
Sono da poco proprietario di un immobile nel comune di Ficarazzi (PA) che ho intestato a titolo di prima casa. Non ho ancora effettuato il cambio di residenza abagrafica in quanto sto approfittando dei 18 mesi di tempo disponibili dall'atto di acquisto per effettuarlo. Ho diritto alle detrazioni previste per l'abitazione principale?

Risposta inviata da Alex (redazione dossier.net) in data 15 dicembre 2002
Per usufruire della detrazione per l'abitazione principale è necessario che sussistano due condizioni:
1) identità tra soggetto obbligato al pagamento dell'Ici (proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento dell'unità immobiliare);
2) soggetto dimorante abitualmente nella stessa unità immobiliare.
Il concetto di abitazione principale, quindi, non è collegabile con quello di residenza anagrafica, ma a quello della dimora abituale.
Infatti, il Ministero delle Finanze si è più volte espresso nel senso che la dimora abituale può anche non coincidere con la residenza anagrafica.
Pertanto, se lei non abita nell'immobile acquistato non ha diritto alla detrazione per l'abitazione principale.



Prescrizione pagamento Ici

Quesito inviato da Silvana in data 11 dicembre 2002.
Pago da diversi anni l'imposta comunale per un fabbricato di due piani più box secondo dei valori presunti in base a denuncia di variazione consegnata al Catasto il 09/12/1993, e come da importi dichiarati in via presunta nella dichiarazione ICI presentata al mio comune nel 1994 relativa all'Anno 1993.
Da consultazione per partita catastale fatta da me stessa il 24/04/1999, di cui possiedo un estratto, la rendita non risultava ancora cambiata rispetto alla visura precedente del 1993, perciò ho proseguito nei pagamenti in base alle rendite presunte.
Da una visura del 03/07/2001 al Catasto dei fabbricati apparivano le nuove rendite effettive con la seguente nota:
"Dati Derivanti da Variazione n.125/1993 del 09/12/1993 in Atti dal 14/06/1999 Frazionam, Var Dest. LEGGE 449/97"
Io quindi mi sono adeguata solo a partire dal 2001 al pagamento secondo le nuove rendite.
In data odierna mi sono state notificati gli avvisi di liquidazione ICI relativi agli anni 1997, 1998 e 1999. E' esatto risalire fino al '97, e quali sono i termini di prescrizione?

Risposta inviata da Alex (redazione dossier.net) in data 15 dicembre 2002.
Il comportamento del comune impositore è corretto. Nel suo caso, infatti, poiché la rendita attribuita dall'Agenzia del territorio è stata adottata (ovvero pubblicata anche mediate affissione all'albo pretorio) entro il 31 dicembre 1999, il comune può legittimamente richiedere soltanto la differenza di imposta (senza sanzioni ed interessi) entro il 31 dicembre 2002, limitatamente alle annualità d'imposta 1997 e successive, in forza della proroga concessa dall'art. 27, comma 9, della Legge finanziaria n. 448 del 28 dicembre 2001.



Detrazione abitazione principale estesa alle pertinenze

Quesito inviato da Fabio in data 12 dicembre 2002.
Un comune può prevedere da regolamento l'impossibilità di estendere la parte eccedente la detrazione per l'abitazione principale sulle pertinenze?

Risposta inviata da Alex (redazione dossier.net) in data 15 dicembre 2002.
Con una norma regolamentare il comune non può stabilire che, se l'importo della detrazione d'imposta supera l'imposta dovuta per l'abitazione principale, la parte eccedente non possa essere calcolata in diminuzione dell'imposta dovuta per le pertinenze. Violerebbe in tal modo una norma di carattere generale (si veda la circolare ministeriale n. 114/E del 25 maggio 1999).



Appartamento concesso in uso gratuito

Quesito inviato da Ino in data 12 dicembre 2002.
Sono proprietario di un unico appartamento in Palermo, ceduto in comodato d'uso gratuito al fratello di mia moglie, quale abitazione primaria.
Io invece sono residente in Milano e abito in un appartamento locato.
Ai fini del pagamento ICI, per il summenzionato immobile di proprietà quale aliquota devo utilizzare (abitazione primaria o secondaria)?
Posso usufruire anche della detrazione per abitazione primaria?

Risposta inviata da Alex (redazione dossier.net) in data 15 dicembre 2002.
Per l'immobile da lei posseduto a titolo di proprietà nella città di Palermo è obbligato a pagare l'imposta come "altro fabbricato" e non come "abitazione principale".
Il fatto che l'abbia concesso in uso gratuito (comodato) al fratello di sua moglie non rende applicabile la previsione dell'art. 59, comma 1, lettera e), del D.Lgs. n. 446/97, poiché con suo cognato esiste solo un rapporto di affinità e non di parentela.



Quando un alloggio è considerato non locato

Quesito inviato da Demetrio in data 13 dicembre 2002.
Gli alloggi non locati quando vengono considerati tali? Per intenderci, se ho degli immobili di categoria A/5 devo sempre considerarli (dal momento che non sono abitazione principale) alloggi non locati applicando l'aliquota maggiorata dal Comune?

Risposta inviata da Alex (redazione dossier.net) in data 15 dicembre 2002.
Gli alloggi non locati sono quelli che risultano sfitti o tenuti a propria disposizione, indipendentemente dalla loro tipologia. Per tali alloggi, di solito, i comuni applicano un'aliquota maggiorata, soprattutto se risultano non locati da almeno due anni.