I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

RIMBORSO ICI



Inviato da Piero in data 28 settembre 2003.

A fronte di domanda di rimborso ICI per n. 7 anni d'imposta (19952000, presentata nel primo semestre 2002 nei termini di cui all'art. 13 D.Lgs 504/1992 relativa a fabbricato di cui all'ultimo periodo dell'art. 11 del citato D.Lgs attribuzione di rendita definitiva mai notificata in nessuna forma, "in atti" nel 2° semestre 1999 e conosciuta occasionalmente nel 2° semestre 2000 l'amministrazione non ha mai dato vita ad atti impositivi, o di altro genere, come previsto al comma 3 dell'art. 74 L. 342/2000), in sede contenziosa il comune sostiene che la ripetizione dell'imposta indebitamente versata è ammessa esclusivamente per un periodo di n. 5 anni (19972000) e che gli interessi sui rimborsi non sono dovuti o, quantomeno, decorrono esclusivamente dalla data di presentazione della domanda, per i seguenti motivi:
1) non applicabile la prescrizione decennale di cui all'art. 2946 del c.c. ma bensì la prescrizione quinquennale di cui all'art. 2948, punto 4), del c.c. ("gli interessi e, in generale, tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi"), posto che l'ultimo periodo dell'art. 10, 1° comma, D.Lgs n. 504/1992 stabilendo che "A ciascuno degli anni solari corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria" fa rientrare la fattispecie nell'ambito della prescrizione breve;
2) applicando alla fattispecie l'art. 2946 si verserebbe in una sorta di disparità di trattamento, conseguente alla possibilità del recupero di imposta da parte dell'amministrazione (prorogata al 31.12.2002 "per le annualità di imposta 1997 e successive" dall'art. 27 della L. n. 448/2001) e riconoscimento del credito al contribuente per un periodo maggiore (n. 5 annualità per la prima e n. 7 annualità per il secondo);
3) gli interessi sulle somme da rimborsare non sono dovuti a mente le disposizioni di cui al 2° comma dell'art. 74 L. n. 342/2000: posto che la norma prevede non siano dovuti sanzioni ed interessi sulla maggiore imposta liquidata, conseguentemente, ad evitare disparità di trattamento, gli interessi non sono dovuti sulle somme a rimborso; in ogni caso gli interessi sulle somme da ripetere, tenuto conto di quanto emerge dalla circolare 4/FL del 31.03.2001 (che viene censurata), possono decorrere esclusivamente dalla data di presentazione della domanda di rimborso.
Ritenendo sussistere un interesse generale, si richiede cortesemente la disamina approfondita circa la correttezza di quanto esposto, possibilmente corredata da eventuali pronunce giudiziali nonché i modi/luoghi di consultazione delle stesse.
Si ringrazia per la cortese attenzione.



Risposte: