I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

Risposta: RENDITA CASTALE



Inviato da Redazione dossier.net in data 26 maggio 2003.

In risposta a: RENDITA CASTALE inviato da GIOVANNA in data 23 maggio 2003.

Il quesito non evidenzia alcuni elementi per fornire una risposta puntuale ed esaustiva. Tuttavia, cogliendo gli aspetti essenziali del problema, giova rilevare che se la rettifica del classamento č stata eseguita dall'Agenzia del territorio d'ufficio o su istanza di parte, la modifica della rendita esplica la sua efficacia a partire dalla data di presentazione della denuncia di accatastamento, per la quale la medesima agenzia aveva in un primo tempo accertato una rendita maggiore.
Di conseguenza, ai sensi dell'art. 13, comma 1, del D.Lgs. 504/92, puņ richiedere al comune competente il rimborso delle somme versate e non dovute, entro il termine di tre anni dalla data del pagamento ovvero da quella in cui č stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione. Al riguardo, diverse commissioni tributarie (tra cui quella di Milano, sezione XXXVI, sentenza 358 del 17 gennaio 2001) hanno ritenuto che il "momento" in cui il diritto alla restituzione diviene certo non puņ che coincidere con l'attribuzione della rendita da parte dell'Ufficio del territorio. Accanto a questo principio generale, vanno annoverate le norme specifiche contemplate nel terzo periodo del comma 1 dell'art. 11 del D.Lgs. 504/92 e nel comma 1 dell'art. 1 del D.M. 367 del 24 settembre 1999.
Per quanto concerne l'efficacia della nuova rendita catastale, essa ha decorrenza dal 1° gennaio 2003, in ossequio al principio sancito dal comma 2 dell'art. 5 del citato decreto Ici.