I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

Risposta: Omessa denuncia e reiterazione accertamento



Inviato da Alex (redazione dossier.net) in data 08 maggio 2003.

In risposta a: Omessa denuncia e reiterazione accertamento inviato da Tramarin LuigiBaruchella(RO) in data 05 maggio 2003.

Preciso innanzi tutto che la data dell'interrogazione parlamentare 400702, da me riportata, è corretta. Infatti essa si riferisce, ovviamente, al giorno di presentazione dell'atto (cioè il 18 settembre 2001), di cui è autore l'onorevole Lucchese, come può agevolmente verificare leggendo la scheda del deputato contenuta nello stesso sito della Camera da lei consultato (sommario delle attività svolte, pagina 12, atto 111 di 140). La data da lei citata è relativa alla risposta fornita dal ministro dell'Economia e delle Finanze, in occasione della seduta n. 103 del 25 febbraio 2002.
Ciò chiarito, è bene far notare all'ufficio tributi del Comune che le interpretazioni ministeriali diramate con circolari, note, risoluzioni o risposte parlamentari sono non vincolanti SOLTANTO per i contribuenti e i giudici, non costituendo fonte di diritto (Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenza 11020 dell'8 ottobre 1997). Esse hanno invece una finalità di supporto o di consulenza per gli enti locali, indirizzando in modo uniforme l'attività degli uffici appartenenti alla pubblica amministrazione. Pertanto risultano vincolanti per i pubblici funzionari, nel senso che la loro violazione può anche essere fonte di responsabilità (si veda Corte di Cassazione, sezione I civile, sentenze 2092 del 25 marzo 1983 e 2157 del 1° marzo 1988; sezioni unite civili, sentenza 1948 del 24 febbraio 1987).
Con queste precisazioni, ritengo di avere risposto in modo esauriente e conclusivo al suo quesito.