I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

Risposta: RISPOSTA da parte di Franco(redazione dossier.net) RIMBORSO ICI



Inviato da Fausto (redazione dossier.net) in data 05 maggio 2003.

In risposta a: RISPOSTA da parte di Franco(redazione dossier.net) RIMBORSO ICI inviato da enzo lotti enzo20@everyday in data 30 aprile 2003.

E' vero che il chiarimento ministeriale espresso nel paragrafo 3 della circolare n. 4/FL del 13 marzo 2001 si riferisce agli "atti degli uffici del territorio adottati entro il 31 dicembre 1999", ma la mia citazione aveva un duplice scopo:
1) confutare la tesi del Comune che si rifiuta di provvedere al rimborso appellandosi erroneamente alla disposizione del comma 1 della legge 342 del 2000;
2) far rilevare che il Ministero delle Finanze, ancora una volta, riafferma che in materia di rimborso della maggiore imposta versata e non dovuta, devono trovare applicazione le norme di carattere generale, da me richiamate nella precedente risposta.
Tuttavia, a maggior chiarimento e completezza di informazione, è bene rammentare che la previsione di cui al comma 1 dell'art. 13 del D.Lgs. 504/92 sancisce, tra l'altro, che il contribuente può chiedere il rimborso entro tre anni dal giorno "in cui è stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione". Alcune Commissioni tributarie (tra cui quella provinciale di Milano, sezione XXXVI, sentenza 358 del 17 gennaio 2001) hanno ritenuto che il "momento" in cui il diritto alla restituzione diviene certo non può che coincidere con l'attribuzione della rendita (tacitamente accettata dal contribuente) da parte del competente ufficio del Territorio. Accanto a questo principio generale, vanno annoverate le norme specifiche contemplate nell'ultimo periodo del comma 1 dell'art. 11 del D.Lgs. 504/92 e nel comma 1 dell'art. 1 del decreto ministeriale 367 del 24 settembre 1999. Così, poiché nel caso di specie il diritto al rimborso consegue alla particolare procedura di liquidazione da operare in base alla rendita attribuita (dopo che il contribuente ha pagato il tributo con riferimento alla rendita "presunta"), il Comune è tenuto ad adottare d'ufficio il provvedimento di restituzione della maggiore imposta indebitamente versata per le annualità dal 1993 al 2001 (in senso conforme, D.M. 367/99).
L'istanza del contribuente è utile solo a interrompere i termini di decadenza e a sollecitare il rimborso.