I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

terreno agricolo, costruzione di posto di ristoro turistico



Inviato da S.Giuseppe in data 13 aprile 2003.

Nel 1997 ho ottenuto l'autorizzazione alla costruzione di un posto di ristoro in area agricola, il tutto con deroga deliberata dal cons.comunale, il quale aumentò anche l'indice di edificabilità da 0,03 a 0,10 Mc/mQ.
Ora il comune mi chiede il pagamento dell'ICI come se l'area fosse stata trasformata in area di servizi (G).
Vorrei sapere se é dovuto l'ici come area agricola o come area edificabile.
Il comune nel 2001 ha trasformato l'area con il nuovo PUC da area agricola in area di servizi G.
Nel richiedere il pagamento dovuto il comune usa il termine "si presume che" ho costruito il terreno non é più agricolo ma é diventato area edificabile.
E' giusto ritenere la deroga un atto che non varia la distinazione d'uso del terreno, ma che autorizza la sola costruzione di un edificio in un area nella quale ciò non é previsto.
In Sardegna esiste una legge chiamata "LEGGE FLORIS", CHE AUTORIZZA LA COSTRUZIONE DI PUNTI DI RISTORO IN AREE AGRICOLE.
Considerato il fatto che il comune ha fatto la variazione della destinazione d'uso con il PUC, do per scontato che l'area non potesse ritenere non agricola.
Grazie in anticipo per la risposta.







Risposte: