I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

Risposta: Accertamento ICI 97: rendita definitiva o provvisoria?



Inviato da Alex (redazione dossier.net) in data 12 febbraio 2003.

In risposta a: Accertamento ICI 97: rendita definitiva o provvisoria? inviato da Andrea in data 10 febbraio 2003.

Ai sensi dell'art. 74, primo comma, della legge n. 342/2000, a decorrere dal 1° gennaio 2000, gli atti attributivi o modificativi delle rendite catastali per terreni e fabbricati sono efficaci solo a decorrere dalla loro notificazione.
La rendita conosciuta mediante visura catastale non ha alcuna valenza giuridica, in quanto non costituisce atto amministrativo giuridicamente esistente e autonomamente impugnabile (Commissione tributaria provinciale di Milano, sezione XXX, decisione n. 313 del 30 ottobre 1995).
Per quanto concerne la pretesa tributaria del Comune, essa può riguardare le annualità 1997 e successive se l'atto impositivo è stato notificato entro il 31 dicembre 2002 e si riferisce all'attività di liquidazione a seguito di attribuzione di rendita da parte dell'ufficio del territorio competente di cui all'art. 11, comma 1, terzo periodo, del D.Lgs. n. 504/92 (art. 27, comma 9, della legge finanziaria n. 448 del 28 dicembre 2001). In tal caso, però, l'ufficio tributi avrebbe dovuto emettere un avviso di liquidazione e non di accertamento. Pertanto, se nell'avviso di accertamento risulta che la rendita catastale è stata attribuita e messa agli atti nel 1994, il Comune può richiedere la sola differenza di imposta dal 1998 in poi.