I MESSAGGI DEL VECCHIO FORUM DELLA GUIDA ICI

ICI SU INTERRATO IN CORSO DI COSTRUZIONE



Inviato da DANIELA in data 29 gennaio 2004.

Premesso di essere comproprietaria di un terreno edificabile di 1141 mq. con indice di edificabilità pari a 0,7 mc/mq e di aver avuto la concessione edilizia nel 1995 per realizzare un fabbricato con un volume lordo di 1865,4 mc di cui 798,4 mc fuori terra (piano terra e piano primo) e 1067 mc completamenti interrati (si precisa che il volume interrato comprende il vano scale e il vano tecnologico e tale volume non è condizionato alla superficie del lotto), alla fine del 1998, ho accatastato il suddetto fabbricato ripartito in tre unità immobiliari: una unità immobiliare (posta al piano terra e primo) ultimata ed avente una certa rendita e due unità immobiliari tutte al piano interrato in corso di costruzione pertanto senza rendita. Il terreno circostante il fabbricato è passato tutto al catasto urbano diventando un bene comune non censibile delle tre unità anzi descritte. Nel 1999 è cambiato il PRG e l'indice di edificabilità è aumentato passando a 2 mc/mq ed è diminuito il lotto minimo, ciò ha comportato un aumento del valore al mq del terreno edificabile fissato dal comune passando da circa 70.000 £/mq a 120.000 £/mq.
Vengo a chiedere:
1) devo pagare l'ICI sulla parte interrata in corso di costruzione e senza rendita catastale?
2) nell'eventualità che la risposta alla domanda precedente sia affermativa il valore su cui calcolare l'ICI sulla sola parte interrata va calcolata in quale dei seguenti modi:
a) 1141 mq 70.000 £/mq (1067/1865,4)?
b) 1141 mq 10.000 £/mq (1067/1865,4) dove 10.000 £/mq è il valore di un terreno agricolo di pari dimensioni?
c) 1141 mq 70.000 £/mq (volume non lordo della parte interrata non ultimata/1865,4)?