FOTO ANTICHE ED IMMAGINI D'EPOCA: LA CITTÀ DI ATRI
Atri è una cittadina della provincia di Teramo, in Abruzzo, che conta poco più di 11.000 abitanti. Le sue origini risalgono a 3.000 anni ed è una delle città d'arte meglio conservate dell'intero Centro Italia. Furono gli Illiri, provenienti dalla Dalmazia, durante le migrazioni tra il X e il IX secolo a.C., a darle il nome, la cui forma più antica (Hatria) deriva da Hatranus o Hadranus, divinità illirico-sicula raffigurata sulle monete cittadine. Secondo molti studiosi, queste ultime furono coniate tra il VI e il IV secolo a.C. e sono le più antiche dei popoli italici. Atri si contende con Adria, in provincia di Rovigo, l'onore di aver dato il nome al mare Adriatico. Sotto il dominio longobardo, la cittadina faceva parte del Ducato di Spoleto e nel XII secolo fu il principale feudo dei Conti d'Apruzio.
Il centro storico è ricco di monumenti, palazzi signorili, musei (ben 6), vicoli e piazze. La ricchezza e l'importanza dei monumenti, il centro storico ben conservato, ordinato ed abbellito con piante e fiori (molte volte premiato da Italia Nostra) fanno di Atri una vera città d'arte. Il Corso Elio Adriano collega i due più importanti punti della città: Piazza del Duomo e Piazza del Comune (o Piazza Duchi Acquaviva, già Piazza Guglielmo Marconi), che nell'epoca romana ospitavano le Terme ed il Foro. Molto caratteristici sono il rione di Santo Spirito (o Capo d'Atri), quello di Santa Maria e quello nei pressi di Porta San Domenico, con delle minuscole vie che a volte permettono il passaggio di una sola persona.
Il suo territorio è molto vasto ed ha una estensione di quasi cento chilometri quadrati. Nel secolo scorso, fino agli anni Trenta, il territorio atriano era ancora più ampio e comprendeva anche gli attuali comuni confinanti di Pineto e Silvi Marina. Soprattutto in estate, Atri è meta di turisti; numerosi, inoltre, sono i convegni che si svolgono nel suo ottocentesco Teatro Comunale e nell'Auditorium Civico di Sant'Agostino che risale al Trecento.

La città di Atri nel passato

Foto antiche ed immagini d'epoca