Il Forum dei Contribuenti
17 Dicembre 2017, ore 13:49:58 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Uso gratuito di quota di possesso-abitazione ai familiari.  (Letto 5948 volte)
marco1968
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« inserito:: 16 Febbraio 2011, ore 22:38:52 »

Domanda: sono proprietario del 16,66% di un'abitazione-A/2; nella stessa vivono i miei familiari (madre + sorella) e la usano, compresa la mia quota di posseso, come abitazione principale – ovviamente la mia quota è ad USO GRATUITO degli stessi. Io vivo a grande distanza dalla stessa, ossia nella mia “abitazione principale” che riporto sul modello 730 (redditi dei fabbricati), mi avvalgo della relativa deduzione e dell'esenzione ICI prevista.
Sono obbligato a dichiarare quel 16,66% di possesso nei “Redditi dei Fabbricati” del Mod. 730-2011?
Devo pagare l'ICI al comune in cui è sita l'abitazione per quel 16,66%?
Se devo dichiarare quel 16,66% nel 730, mi viene dedotto?
Nella colonna 2 (utilizzo), sezione I del quadro “Redditi dei Fabbricati” del Mod. 730 cosa devo indicare?
Grazie a chiunque mi dia delle delucidazioni in merito!!!
« Ultima modifica: 16 Febbraio 2011, ore 22:40:41 da marco1968 » Registrato
al3
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« Risposta #1 inserito:: 17 Febbraio 2011, ore 17:34:02 »

Per la dichiarazione dei redditi devi dichiarare i redditi di tutte le tue proprietà distinguendo ai fini irpef tra "prima casa" e altro... le agevolazioni irpef comunque attengono appunto alla "prima casa" che non è detto coincida sempre col concetto di "abitazione principale" ai fini ICI.

Per l'ICI l'abitazione principale è considerata l'unità abitativa abituale nella quale di norma si ha la residenza. E' facoltà dei Comuni specificare - a mezzo della potestà regolamentare - il se e il come la "seconda casa non locata" è assimilabile o meno all'abitazione principale anche se posseduta a titolo qualificato da un soggetto non residente o, se residente, che detiene un altro immobili adibito ad abitazione principale nello stesso Comune e che la cede ai parenti. Dovresti informarti presso il Comune dove possiedi l'immobile.

 
Registrato
francyman8
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 179


« Risposta #2 inserito:: 17 Febbraio 2011, ore 19:16:12 »

A prescindere da quanto stabilito dal regolamento, se la tua quota precedentemente era di tuo padre (solo in caso di decesso, ma spero non sia il tuo caso), tua mamma può esercitare il diritto di abitazione concesso al coniuge superstite!
Registrato
marco1968
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« Risposta #3 inserito:: 17 Febbraio 2011, ore 22:35:19 »

Grazie del cortese ausilio "fiscale".
Saluti.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.031 secondi con 18 query.