Il Forum dei Contribuenti
11 Dicembre 2017, ore 11:45:06 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Esenzione ici abitazione principale  (Letto 4493 volte)
giufil
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 11


« inserito:: 31 Ottobre 2010, ore 20:24:33 »

Saluti a tutti i partecipanti al forum, sono un nuovo iscritto e pongo subito un quesito:
Sono residente a Bologna e abito nella stessa casa da 40 anni. Avevo una attivita artigiana ambulante con il laboratorio in una stanza della casa (ora sono pensionato e il laboratorio non c'è più). Per un errore mio o del catasto, non ancora chiarito, mi trovo con la casa accatastata tutta come C3.
Fino all'anno 2007 il comune mi riconosceva la riduzione ici come abitazione principale pur conoscendo che è un C3, dal 2008 invece non riconosce l'esenzione, dicendo che spetta solo alle abitazioni principali accatastate in tipologie abitative (A)
Leggendo sia la L 126/2008 e la  risoluzione n 12/ DF del 5 giugno 2008 del Ministero delle Finanze mi pare che l'interpretazione del Comune di Bologna non sia corretta.
Mi pare anche che un paio di sentenze della Corte di Cassazione affermino che la classificazione catastale non può condizionare un beneficio fiscale e che per l'esenzione occorre considerare l'utilizzo specifico. Mi riferisco alla Sentenza 19732/ 17 sett. 2010 e alla 3397/ 12 febb 2010.
Cosa ne pensate? Altri che siano nella stessa situazione?
Grazie a tutti e a presto
Registrato
carax62
Iscritto junior
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 9


« Risposta #1 inserito:: 12 Novembre 2010, ore 10:47:40 »

HO LETTO LE SENTENZE, l'unica cosa fattibile, dal mio punto do vosta, è il riaccatatamento dell'immobile, inserendolo nella categoria A, accatastamento che se retroattivo risolve il problema.
se poi, come dici, il comune ti ha sempre dato facoltà di applicare la dovuta detrazione su "abitazione principale", anche su un C03, ha commesso un abuso di forma e di sostanza, hai prova di questa cosa ?
ciao
Registrato
giufil
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 11


« Risposta #2 inserito:: 14 Novembre 2010, ore 22:22:40 »

Seguo il tuo consiglio, ho incaricato un tecnico di riaccatastare l'appartamento come A4.
Ho le prove della riduzione di imposta applicatami dal comune negli anni precedenti, ma non capisco dove sia l'abuso nè perchè non possa avere l'esenzione in un C3 dato che la legge, in particolare la risoluzione N. 12/DF del 5/6/2008 Ministero Finanze ( scusami se mi permetto di citarla ) dice:

"Per il riconoscimento della esenzione è necessario quindi che ricorrano, in linea generale, le seguenti condizioni:
Sussistenza della soggettività passiva in capo ad una persona fisica che possiede un immobile a titolo di proprietà o altro diritto reale;
Iscrizione dell'immobile in una categoria catastale diversa da A/1 A/8 ed A/9;
Concreta destinazione dell'unità immobiliare ad abitazione principale dello stesso soggetto."

A me pare che il C3 sia diverso da quelli indicati come esclusi dalla esenzione ma... non sono un esperto e forse non è possibile applicare le leggi cosi come sono scritte.
Ti ringrazio per la risposta e il consiglio.
Ciao
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.034 secondi con 18 query.