Il Forum dei Contribuenti
17 Dicembre 2017, ore 10:16:51 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: non ho mai pagato.......  (Letto 4723 volte)
marisa
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 23 Giugno 2003, ore 13:22:14 »

....... l'ici. Ho acquistato casa nel 1996 a mio nome, in separazione di beni.
Non ho mai pagato l'ci, ne fatto mai la dichiarazione. Mi conviene inziare a pagare, rischiando da quest'anno l'accertamento (appena inserito il nominativo si attiverà l'accertamento)? o conviene aspettare che mi arrivi l'accertamento (quest'anno o i successivi)? visto che comunque dovrò pagare per gli ultimi 5 anni in qualsiasi momento iniziano (se iniziassero quest'anno dovrei pagare anche il 1997).  Grazie per i consigli. Saluti.                                                                                                                                                    
Registrato
Redazione D. N.
Iscritto junior
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6


« Risposta #1 inserito:: 26 Giugno 2003, ore 13:15:52 »

Citazione
....... l'ici. Ho acquistato casa nel 1996 a mio nome, in separazione di beni.
Non ho mai pagato l'ci, ne fatto mai la dichiarazione. Mi conviene inziare a pagare, rischiando da quest'anno l'accertamento (appena inserito il nominativo si attiverà l'accertamento)? o conviene aspettare che mi arrivi l'accertamento (quest'anno o i successivi)? visto che comunque dovrò pagare per gli ultimi 5 anni in qualsiasi momento iniziano (se iniziassero quest'anno dovrei pagare anche il 1997).  Grazie per i consigli. Saluti.


Può regolarizzare la sua posizione fruendo del ravvedimento per il mancato pagamento dell'acconto e del saldo Ici 2002. In tal caso, ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 472/97, dovrebbe pagare una sanzione ridotta (pari al 6%, cioè 1/5 del 30%) contestualmente al versamento del tributo e degli interessi moratori calcolati al tasso legale annuo del 3%, con maturazione giorno per giorno (in pratica lo 0,0082191% per ogni giornata di ritardo).
Per le annualità dal 1997 al 2001 dovrà invece applicare una soprattassa pari al 20% dell'imposta non versata nel 1997, una sanzione amministrativa del 30% di ogni importo non versato dal 1998 in poi (art. 13 del D.Lgs. 471/97) e gli interessi moratori del 7% per ogni semestre compiuto fino al 30 giugno 1998 e del 2,5%, sempre per ogni semestre compiuto, dal 1° luglio 1998 (art. 17 della legge 146/98).
Qualora voglia attendere l'accertamento d'ufficio, dovrà pagare, in aggiunta a quanto detto sopra, una sanzione per omessa dichiarazione e non potrà fruire del ravvedimento.
Valuti adesso che cosa le conviene fare.

Redazione Dossier.Net                                                                                                                                                  
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.035 secondi con 18 query.