Il Forum dei Contribuenti
16 Dicembre 2017, ore 22:41:43 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: dichiarazione ICI immobili di interesse storico-artistico  (Letto 7212 volte)
roberto_1000
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« inserito:: 18 Maggio 2009, ore 11:50:36 »

Buonasera, chiedo il vostro aiuto e il vostro consiglio.

A fine luglio 2005 acquisto, in Napoli, un appartamento che fa parte di un immobile di interesse storico artistico.
Questo immobile è da ristrutturare e rimane vuoto per un po’, io non porto la residenza.
a) Nel dicembre 2005 pago l’ICI al 7x1000 come proprietario di un appartamento tenuto a disposizione (quindi non come prima casa). Trattandosi di un appartamento sito in un immobile di interesse storico-artistico “retrocedo” la rendita catastale da A/2 classe 7 ad A/5 classe 1. Moltiplico per i vani, rivaluto del 5% e pago il 7 per mille per i 5 mesi pieni (da agosto a dicembre).

b) Nel giugno 2006 faccio la dichiarazione ICI relativa al 2005, l’unica mai presentata da allora.
c) Nel giugno 2006 pago l’intero anno 2006 con la stessa logica del 2005 (retrocedo la classe ad A/5 classe 1, rivaluto del 5% e pago il 7 per mille)

d) Nei primi giorni del 2007 (entro i 18 mesi dall’acquisto) prendo la residenza e vado a viverci.
e) Nel giugno 2007 non faccio la dichiarazione ICI, non essendo intervenute, nel 2006, variazioni
f) Nel giugno 2007 continuo a pagare l’ICI per il 7 per mille (pur avendo preso la residenza ai primi di gennaio 2007. La residenza mi avrebbe fatto avere l’aliquota al 5 per mille e la detrazione per abitazione principale)

g) Nel giugno 2008 non faccio la dichiarazione ICI relativa al 2007 (tanto per il 2007 ho pagato al 7 per mille e non come prima casa….)
h) Nel 2008 non pago niente perché per me è prima casa

i) Adesso, nel 2009, devo fare dichiarazione ICI, dichiarando che nel 2008 la mia era prima casa.

Leggendo le istruzioni di quest’anno (2009) mi accorgo che è diventato obbligatorio presentare la dichiarazione per gli immobili di interesse storico-artistico. Purtroppo mi sono letto che anche nel 2008 la dichiarazione ICI (che non ho fatto) recitava la stessa cosa.

Chiedo agli esperti.
-Nel punto g) ho sbagliato? Avrei dovuto fare la dichiarazione ICI l’anno scorso? Se ho sbagliato posso rimediare? O non vale la pena?
-Non intervenendo altre variazioni di proprietà, nel 2010 dovrò fare di nuovo la dichiarazione ICI? Ogni anno? Mi sembra una follia.
-Nel modulo di quest’anno al punto 17 devo inserire (oppure no) il valore della detrazione principale, tenuto conto che il regolamento del Comune di Napoli dice che c’è detrazione per gli immobili di categoria A/1, A/8 e A/9 (non il mio, dunque). Credo di no.

Grazie
« Ultima modifica: 18 Maggio 2009, ore 18:18:21 da roberto_1000 » Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 19 Maggio 2009, ore 20:57:43 »

Mi sembra che tu abbia fatto tutto correttamente: le dichiarazioni ici infatti sono valide per tutti gli anni successivi!
Quando tu dichiari un fabbricato infatti, è come se tutti gli anni successivi presentassi una dichiarazione contenente quell'immobile. E' per questo che se tale dichiarazione iniziale è infedele il suo sanzionamento si ripete anno per anno. Tu pertanto hai correttamente dichiarato nel 2005, da quanto mi pare di capire, l'immobile, e hai indicato che era storico/artistico; tale dichiarazione si ripete tutti gli anni, non essendoci variazioni. L'unica variazione la dichiari a partire dal 2008, anno in cui l'immobile gode di esenzione per abitazione principale.

riguardo alle tue 3 domande:
- hai sbagliato nel senso che hai rinunciato ad una agevolazione (abitazione principale) che ti spettava. pazienza, non è certo sanzionabile da parte del comune.
- la dichiarazione ici non va presentata ogni anno se non ci sono variazioni; dovresti ripresentarla se, ad esempio, ristrutturassi l'appartamento, se ti trasferissi perdendo l'abitazione principale, se decadesse per qualche motivo il vincolo storico artistico etc.
- non è necessario inserire alcunchè nel campo della detrazione. Ricordo comunque che la categoria del tuo immobile è A/2, non A/5, ai fini dell'applicazione della detrazione/esenzione (questo lo scrivo per chi, nel tuo stesso caso, è però proprietario di un A/1 A/8 A/9).


Se ti servono chiarimenti o riferimenti dimmi pure!
Registrato
roberto_1000
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« Risposta #2 inserito:: 20 Maggio 2009, ore 09:53:20 »

Sei stato gentilissimo e chiarissimo.
Meno male che ogni anno non devo fare la dichiarazione (quando non ci sono variazioni)!!

Per cultura: ma se (sottolineo se) il Governo e i Comuni decidessero di far pagare nuovamente l'ICI per le prime case, io l'anno successivo al pagamento dovrei rifare la dichiarazione ICI inserendo l'importo della detrazione per abitazione principale (se ci sarà detrazione, secondo le future ipotetiche regole...). E' corretto?
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #3 inserito:: 21 Maggio 2009, ore 12:04:52 »

No: l'importante è che tu abbia indicato in dichiarazione che per te l'immobile è abitazione principale; a quel punto eventuali variazioni normative (anche ad esempio il cambio di aliquota o il cambio di detrazione operati dal comune) non modificano in nessun modo la tua posizione contributiva, non facendo scattare l'obbligo dichiarativo.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.033 secondi con 18 query.