Il Forum dei Contribuenti
20 Ottobre 2017, ore 12:21:26 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Diritto d'Abitazione  (Letto 3436 volte)
Lella
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 12


« inserito:: 30 Marzo 2009, ore 16:28:27 »

Ho bisogno di un aiuto per un caso di diritto d'abitazione.
Una contribuente è proprietaria di una casa (A) al 100% e la dichiara come abitazione principale.
Ha poi ereditato con i due figli un'altra casa (B) che era di proprietà al 100% del marito.
Catastalmente questa casa risulta intestata così:
- moglie = proprietà 33,33
- figlio = proprietà 33,33
- figlio = proprietà 33,33
- moglie = abitazione

Lei dichiara il 100% la casa (A) usando la detrazione e la casa (B) al 100% applicando l'uso gratuito.
Non dovrebbero invece pagare in 3 al 33,33% sulla casa (B) visto che lei non la sfrutta come abitazione principale?
Grazie
Lella
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 30 Marzo 2009, ore 21:17:15 »

Il diritto di abitazione sulla casa coniugale è applicabile solo fintanto che il coniuge superstite abita l'immobile. Dal momento in cui lei si trasferisce nell'immobile A decade il diritto di abitazione. Per quanto riguarda l'applicabilità della detrazione per uso gratuito su tale immobile dipende ovviamente da quanto previsto dal regolamento del comune in cui è sito l'edificio.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.037 secondi con 18 query.