Il Forum dei Contribuenti
19 Ottobre 2017, ore 23:40:23 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: residenti estero  (Letto 3608 volte)
hermione
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 18


« inserito:: 08 Gennaio 2009, ore 11:52:50 »

Buon giorno a tutti, e buon anno.
La mia domanda è la seguente: per poter beneficiare di aliquota agevolata e detrazione abitazione principale, un contribuente residente all'estero, deve essere iscritto a AIRE del Comune in cui possiede la casa, o può essere iscritto a AIRE di altro Comune, bastando la proprietà di un un'unica casa in Italia tenuta a disposizione?
Grazie.
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 10 Gennaio 2009, ore 07:01:31 »

Ad introdurre l'assimilazione ad abitazione principale per i cittadini iscritti all'AIRE è il D.L. 16 del gennaio 1993. All'articolo 1, comma 4-ter dice:

"4-ter. Ai fini dell'applicazione dell'articolo 7, comma 3, quarto periodo,
del decreto-legge 11 luglio 1992, n. 333, convertito, con modificazioni, dalla
legge 8 agosto 1992, n. 359, e dell'articolo 8, comma 2, del decreto
legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, per i cittadini italiani non residenti
nel territorio dello Stato, si considera direttamente adibita ad abitazione
principale l'unita' immobiliare posseduta a titolo di proprieta' o di
usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata."


senza far quindi riferimento alla necessità che il soggetto abbia come comune di iscrizione quello nel quale è sito il fabbricato.
Registrato
jeryko
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 92



« Risposta #2 inserito:: 11 Gennaio 2009, ore 17:18:20 »

Aggiungo che si è tenuti comunque a presentare una dichiarazioine ICI, in quanto il riconoscimento dell'agevolazione non è automatico. Il contribuente infatti deve mettere a conoscenza il Comune della propria condizione di beneficiario dell'agevolazione; inoltre, vista la norma ciatata da C.A., egli dichiara anche implicitamente di non voler locare il fabbricato. L'ente impositore sarà messo così nella condizione di effettuare i propri controlli.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.036 secondi con 18 query.