Il Forum dei Contribuenti
21 Ottobre 2017, ore 14:01:43 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: usufruttuario di più unità immobiliari  (Letto 4261 volte)
ares
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« inserito:: 31 Ottobre 2008, ore 03:36:02 »

Salve,
volevo porvi un quesito a cui nemmeno il comune ha saputo dare risposta!
L' usufruttuario di più unità immobiliari e precisamente 3, nella prima risiede l'usufruttuaria stessa, nella seconda la figlia che è anche nuda proprietaria dell'unità immobiliare in cui risiede, la terza è unità di categoria c, tutte le suddette unità sono nello stesso stabile e contigue, come deve comportarsi per il pagamento dell'ici 2008? 
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 31 Ottobre 2008, ore 08:59:32 »

Salute! Rispondo alla domanda con 4 domande Sorriso
Esiste nel comune di ubicazione l'assimilazione degli immobili dati in uso gratuito alle prime abitazioni?
Il fabbricato di categoria c è un c1 o un c3? O uno fra c2, c6 e c7? E' utilizzato come pertinenza di una delle due abitazioni, o è destinato ad un'attività (o al ricovero dei mezzi utilizzati per una attività)?
Registrato
ares
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« Risposta #2 inserito:: 31 Ottobre 2008, ore 14:50:43 »

Innanzitutto GRAZIE!
Forse ho effettivamente esagerato con le domande, ma i dubbi sono tanti!
Cerco di essere più specifica e ti dico che:
-nel comune è previsto il comodato d'uso;
-l' unità C di cui parlavo è esattamente C/2, è utilizzata come deposito di oggetti personali, non è citata come pertinenza ma è situata nello stesso stabile ed il regolamento del comune, almeno per quello che leggo, cita anche questo caso.
Voglio dirti inoltre, sempre nel tentativo di essere più precisa, che la situazione ICI sino ad ora è stata gestita da uno dei 3 figli nudi proprietari, che tramite il suo commercialista provvedeva all'adempimento del tributo, sempre a nome dell'usufruttuaria e forniva a noi un riepilogo da cui si evinceva la quota per ognuno. I miei dubbi sono nati quando ho chiesto il riepilogo della prima rata del 2008, come del resto ho fatto negli anni scorsi, e mi è stato risposto che in virtù del decreto non dovevamo pagare.
Io non sono convinta, non vorrei avere problemi, anche perchè ho appena aperto la successione di mio padre, il terzo dei nudi proprietari, ed ho riscontrato una serie infinita di problematiche relative a tali immobili, ovvero volture mai fatte, atti da rettificare etc. etc.Vorrei sistemare la situazione, ma non vorrei nel tentativo di sistemare finire di ingarbugliare ulteriormente la matassa!
AIUTO!!!
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #3 inserito:: 04 Novembre 2008, ore 09:18:53 »

Sicuramente l'immobile in cui risiede l'usufruttuaria è esente. Per quanto riguarda l'altro appartamento e il deposito, essi sono esenti SE sono stati dichiarati come concessi in uso gratuito alla figlia che ci risiede e che utilizza il deposito. Per sapere se è stata presentata questa dichiarazione dovresti chiedere al commercialista o verificare in comune.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.031 secondi con 18 query.