Il Forum dei Contribuenti
11 Dicembre 2017, ore 11:44:38 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Chiarimenti sugli immobili dati in uso gratuito  (Letto 5492 volte)
jusal
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« inserito:: 10 Ottobre 2008, ore 13:52:51 »

Buongiorno a tutti sono nuovo del forum e vorrei un chiarimento sugli immobili dati in uso gratuito.
sono contitolare al 50% di un fabbricato con mio fratello. Lui lo ha adibito ad abitazione principale e quindi è esentato dal pagamento dell'ICI. premesso che il regolamento comunale assimila ad abitazione principale quella data in uso gratuito al fratello, se io dessi in uso gratuito a mio fratello il 50% della suddetta abitazione, sarei esentato anche io dal pagamento? (secondo me no) in sostanza vorrei sapere se è possibile concedere in uso gratuito una quota di abitazione ad un altro contitolare.
inoltre vorrei sapere come si costituisce l'uso gratuito: è necessario che ci sia una scrittura privata registrata oppure no?
grazie in inticipo per le risposte
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 12 Ottobre 2008, ore 21:55:48 »

Per quanto riguarda la prima domanda, in teoria non è possibile dare in uso gratuito a qualcuno una cosa che è già in parte sua, così come non è possibile affittargliela..
Per quanto riguarda la seconda domanda, ogni comune ha un proprio regolamento in merito: alcuni richiedono la compilazione di una dichiarazione ici apposita, altri una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, per altri è sufficiente la residenza anagrafica..
Registrato
jusal
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« Risposta #2 inserito:: 13 Ottobre 2008, ore 08:41:44 »

grazie mille per la risposta. forse però non sono stato chiaro nel secondo quesito: intendevo dire, indipendentemente dalla documentazione che chiede il comune, come si costituisce l'uso gratuito, nel senso che, ad esempio, la locazione si costituisce per contratto tra le parti, l'usufrutto per contratto e credo anche per successione ecc.... ma l'uso gratuito si deve costituire per contratto? cioè, se concedo un immobile in uso gratuito ad una persona, devo stipulare con questa un contratto oppure no?
Registrato
jeryko
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 92



« Risposta #3 inserito:: 13 Ottobre 2008, ore 09:09:24 »

Se tu vuoi costituire a tutti gli effetti legali un uso gratuito devi stipulare un normale contratto (come quelli di locazione) e registrarlo entro i trenta giorni successivi. Nel contratto ci metterai tutte le prescrizioni a carico del comodatario ed ogni altra cosa vorrai specificare. Però a volte, come ha detto C.A., i Comuni non chiedono un regolare contratto registrato, "accontendosi" di una semplice dichiarazione ICI o di un atto notorio. Informati presso l'ufficio tributi del tuo Comune... poi se tu vuoi essere a posto dal punto di vista legale per altri motivi, indipendentemente da quello che serve per l'agevolazione ICI, devi stipulare e registrare.
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #4 inserito:: 13 Ottobre 2008, ore 18:59:06 »

Ah ok non avevo ben inteso Sorriso
Perfetto come ti ha spiegato jeryko!
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.036 secondi con 18 query.