Il Forum dei Contribuenti
15 Dicembre 2017, ore 08:11:20 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: terreno edificabale condotto come agricolo  (Letto 3936 volte)
mario9999
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 27 Novembre 2002, ore 22:13:30 »

terreno agricoli diventato edificable nel corso del 2002.
viene ancora condotto come agricolo da  coltivatore diretto  ora pensionato,
ma con partita iva e con unica attivita' la conduzione di questo terreno.
non paga più i contributi previdenziali.

ai fini ici considerato che il proprietario lo conduce  come agricolo puo' usufruire delle agevolazione concesse agli imprenditori agricoli.

grazie per una risposta.                                                                                                                                                    
Registrato
Fausto (redazione D.N.)
Iscritto senior
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 30


« Risposta #1 inserito:: 31 Gennaio 2003, ore 20:35:29 »

Citazione
terreno agricoli diventato edificable nel corso del 2002.
viene ancora condotto come agricolo da  coltivatore diretto  ora pensionato,
ma con partita iva e con unica attivita' la conduzione di questo terreno.
non paga più i contributi previdenziali.

ai fini ici considerato che il proprietario lo conduce  come agricolo puo' usufruire delle agevolazione concesse agli imprenditori agricoli.

grazie per una risposta.


Per esplicita previsione dell'art. 2, comma 1, lettera b ) non sono considerate fabbricabili le aree utilizzate come terreni agricoli da parte di coltivatori diretti o di imprenditori agricoli che esplicano la loro attività a titolo principale. Si tratta di terreni sui quali, ancorché inseriti nel piano regolatore generale, persiste l'utilizzazione agro-silvo-pastorale mediante l'esercizio di attività dirette alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, alla funghicoltura e all'allevamento di animali.
In proposito, va ricordato che per effetto dell'art. 58, comma 2, del D.Lgs. n. 446/97 "si considerano coltivatori diretti od imprenditori agricoli a titolo principale le persone fisiche iscritte negli appositi elenchi comunali previsti dall'art. 11 della legge 9 gennaio 1963, n. 9, e soggette al corrispondente obbligo dell'assicurazione per invalidità, vecchiaia e malattia".
Nel caso prospettato, la cancellazione dai predetti elenchi fa decadere il contribuente dai benefici fiscali e, quindi, il terreno agricolo non perde la qualificazione di "area fabbricabile" e, come tale, è soggetto al tributo comunale.

Fausto (redazione Dossier.Net)                                                                                                                                                  
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.032 secondi con 18 query.