Il Forum dei Contribuenti
24 Ottobre 2017, ore 00:21:29 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Dichiarazione ICI - Abitazione principale  (Letto 6569 volte)
tippolo
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 10



WWW
« inserito:: 30 Maggio 2008, ore 13:19:51 »

Salve a tutti,
vorrei chiedervi se occorre presentare la dichiarazione ICI sulle variazioni intervenute sull'Abitazione principale? visto che da quest'anno l'Abitazione pricipale e relative pertinenze sono esonerate dal pagamento del Tributo.

Secondo me no!
Ditemi voi
Ciao
Registrato

C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 03 Giugno 2008, ore 09:04:40 »

Attenzione perchè la ristrutturazione (o l'aggiunta di un nuovo piano o simili) di un immobile precedentemente dichiarato "abitazione principale" non è affatto esente dall'imposta, passando la base imponibile da "valore catastale" a "valore venale dell'area edificabile".

Quindi sarebbe necessario capire di che "variazione" stai parlando prima di poterti dare una risposta Sorriso
Registrato
jeryko
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 92



« Risposta #2 inserito:: 03 Giugno 2008, ore 10:48:24 »

A prescindere dal tipo di variazione alla quale ti riferisci, il fatto che l'abitazione principale sia esente dal pagamento del tributo non ti esonera dall'obbligo di presentazione della dichiarazione. Anzi, proprio perché si tratta di una tipologia agevolativa, non rilevabile direttamente dall'ufficio tributi tramite il flusso di interscambio dati con il Catasto, queste variazioni devono essere dichiarate.
Registrato
tippolo
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 10



WWW
« Risposta #3 inserito:: 03 Giugno 2008, ore 18:01:06 »

intanto grazie ad entrambi
@ C.A.
Quello che intendevo io era la variazione di R.C. mantenendo sempre lo stato di abitazione principale

@ jeryko
Era proprio quell che volevo sapere

Ciao
Registrato

C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #4 inserito:: 03 Giugno 2008, ore 23:50:40 »

Se la rendita catastale è cambiata in seguito ad una concessione edilizia o una denuncia di inizio attività faresti meglio a sentire in comune se prevedono qualche modalità di conteggio dell'imposta diversa dalla rendita catastale per il periodo di durata dei lavori.
Alcuni comuni allegramente concedono di dimezzare la rendita per "inagibilità", altri invece fanno il conteggio considerando la superficie di area edificabile necessaria a realizzare la volumetria dei lavori..
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.034 secondi con 18 query.