Il Forum dei Contribuenti
18 Dicembre 2017, ore 18:40:48 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Sanzione minima Omessa denuncia  (Letto 6797 volte)
Lella
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 12


« inserito:: 05 Marzo 2008, ore 09:25:49 »

Vi chiedo aiuto per un dubbio che mi è venuto.
Nela caso in cui ho effettuato il versamento ici correttamente ma non ho fatto la denuncia mi viene applicata la sanzione minima di euro 51,65. Questo importo se pagato entro i 60 gg. è riducibile ad un quarto o devo pagarlo per intero?
grazie
Lella
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 07 Marzo 2008, ore 23:55:34 »

E' riducibile ad un quarto se versi entro i 60 giorni.
Registrato
francyman8
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 179


« Risposta #2 inserito:: 14 Marzo 2008, ore 11:57:52 »

non si riduca affatto ad un quarto, la riduzione è solo per l'omesso versamento che passa dal 100% dell'imposta al 25%...

 Imbarazzato ho sbagliato, chiedo scusa. Si riduce ad un quarto e naturalmente l'omesso versamento è il 30% dell'imposta...

PS grazie a C.A. per non avere infierito
« Ultima modifica: 14 Marzo 2008, ore 14:16:15 da francyman8 » Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #3 inserito:: 14 Marzo 2008, ore 13:48:36 »

art. 14

Titolo: Sanzioni ed interessi.
Testo: in vigore dal 01/01/2007
1. Per l'omessa presentazione della dichiarazione o denuncia si applica la sanzione amministrativa dal cento al duecento per cento del tributo dovuto, con un minimo di lire centomila.
2. Se la dichiarazione o la denuncia sono infedeli si applica la sanzione amministrativa dal cinquanta al cento per cento della maggiore imposta dovuta.
3. Se l'omissione o l'errore attengono ad elementi non incidenti sull'ammontare dell'imposta, si applica la sanzione amministrativa da lire centomila a lire cinquecentomila. La stessa sanzione si applica per le violazioni concernenti la mancata esibizione o trasmissione di atti e documenti, ovvero per la mancata restituzione di questionari nei sessanta giorni dalla richiesta o per la loro mancata compilazione o compilazione incompleta o infedele.
4. Le sanzioni indicate nei commi 1 e 2 sono ridotte ad un quarto se, entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene adesione del contribuente con il pagamento del tributo, se dovuto, e della sanzione.
 


Precisiamo dunque, i casi sono 2: se hai omesso la dichiarazione e questa andava a modificare l'imposta che va versata (ad esempio, hai omesso di dichiarare una vendita o un acquisto, pur avendo regolarmente versato il dovuto), la sanzione e' riducibile (comma 1 + comma 4). Come si puo' infatti notare, il comma 4 specifica " il pagamento del tributo, se dovuto", quindi la riduzione si puo' applicare sia che ci sia una differenza del dovuto o meno, l'elemento che fa scattare la possibilita' di adesione e' l'effettivo cambiamento apportato o meno all'importo da effettuare annualmente dalla dichiarazione omessa.
Se invece la dichiarazione non ha causato una variazione dell'importo dovuto, la sanzione e' bloccata e non riducibile.
« Ultima modifica: 14 Marzo 2008, ore 13:54:11 da C.A. » Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.033 secondi con 18 query.