Autore Topic: immobili rurali strumentali  (Letto 9016 volte)

Offline primatec

  • Nuovo iscritto
  • *
  • Post: 1
immobili rurali strumentali
« il: 26 Febbraio 2008, ore 15:07:12 »
E' legittimo che il mio comune richieda la presentazione di fatture di acquisto o di vendita per dimostrare lo svolgimento dell'attività agricola e non ritenga sufficiente l'iscrizione alla CCIAA e il possesso di partita IVA per attività di "coltivazioni agricole associate all'allevamanto di animali" per potere esonerarmi dal pagamento dell'ICI relativamente ad un immobile accatastato come C2 ed utilizzato come magazzino di attrezzi e scorte per la coltivazione e quindi a mio avviso strumentale all'attività?

Offline C.A.

  • Iscritto super
  • *****
  • Post: 305
Re: immobili rurali strumentali
« Risposta #1 il: 28 Febbraio 2008, ore 08:20:58 »
Il fatto che tu sia regolarmente iscritto e abbia una partita IVA, ahime', non dimostra che un fabbricato sia effettivamente utilizzato per l'agricoltura: la tua attivita' agricola potrebbe anche non essere svolta in tutti i tuoi immobili, quindi trovo normale che il tuo comune chieda ulteriori informazioni.

Detto questo pero', richiederti le fatture non mi sembra certo il modo piu' adatto a dimostrare la tua attivita': se a loro serve conoscere il tuo volume d'affari e' piu' normale lo chiedano sulla base delle tue dichiarazioni dei redditi ad esempio. Se invece il loro problema e' capire quali fabbricati sono agricoli e quali no, un sopralluogo potrebbe chiarire tutto.

Insomma, ritengo giusto il tuo comune voglia ulteriori prove prima di esentarti dall'ici su quel fabbricato, ma davvero non capisco in che modo delle fatture possano indicare che quell'immobile specifico viene utilizzato a fini agricoli.