Il Forum dei Contribuenti
15 Dicembre 2017, ore 23:48:53 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Ritardo ICI oltre termine ravvedimento!!  (Letto 4036 volte)
dibaste
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 01 Febbraio 2008, ore 15:09:50 »

Salve
mi trovo nella condizione di essere fuori tempo con il ravvedimento del pagamento ICI.
Ho acquistato un'abitazione (prima casa) nel febbraio del 2007 e per una serie di vicissitudini e dimenticanze non ho mai pagato l'ICI. Come mi devo comportare? A chi mi devo rivolgere per avare un aiuto? Ho provato a fare dei calcoli utilizzando le informazioni sul sito, ma non sono arrivato a nulla, colpa della mia ignoranza in materia.
Grazie per le eventuali risposte.
Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 07 Febbraio 2008, ore 11:51:08 »

Non sei assolutamente fuori tempo per effettuare un ravvedimento 2007; infatti entro un anno dalla scadenza del versamento, puoi effettuare ravvedimento applicandoti il 6% di sanzioni.
Dovresti calcolare (in base al regolamento del comune dove hai comprato casa) l'ici dovuta in acconto e l'ici dovuta a saldo; quindi aggiungi l'8% per l'acconto e il 6,5% per il saldo (in questo modo calcoli approssimativamente gli interessi; se la cifra che devi pagare e' molto alta, che so, 1000 euro, allora ti conviene calcolarli piu'accuratamente, in quanto il tasso di maturazione e' giornaliero. inoltre considera che io li ho considerati al tasso legale, ma puo' essere che il tuo comune applichi un tasso piu'elevato.) e quella e' la cifra da versare su due bollettini separati, uno con le sezioni 'acconto' e 'ravvedimento' barrate, l'altro con 'saldo' e 'ravvedimento'.

Detto questo, visto che sei regolarmente nei tempi per il ravvedimento, potresti molto piu' semplicemente rivolgerti all'ufficio tributi, portando magari con te l'atto di acquisto e la eventuale data in cui l'anagrafe del comune ti ha comunicato l'avvenuta concessione della residenza. Ti ricordo che fa fede la data in cui hai chiesto la residenza, non quella in cui ti e' stata effettivamente concessa.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.034 secondi con 18 query.