Il Forum dei Contribuenti
24 Ottobre 2017, ore 00:23:52 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Pagamento ici  (Letto 4060 volte)
Leo
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« inserito:: 26 Ottobre 2007, ore 12:14:08 »

salve a tutti,
nel '69 (anno in cui muore mio padre) eredito la casa di abitazione insieme con mia madre divenendo io, propietario al 100% e mia madre usufruttuaria al 50% di un appartamento di cat A/4 di 3,5 vani.
Nel '76 mi sposo ed acquisto la casa di abitazione lasciando quindi mia madre da sola.
Adesso cosa succede: mi arriva da pagare la mia quota parte del 50% dal 2002 al 2006 con la sanzione per omissione di comunicazione ici.
La mia domanda è:
è normale che io debba pagare il 50% nonostante da 30 anni non abiti più con lei e lei usufruisca (effettivamente ma non catastalmente) di tutto l'appartamento?
è possibile eventualmente fare ricorso per dimostrare che l'usufrutto dell'appartamento sia in realta al 100% e non al 50% come dicono in catasto?
dov'è stata la mia mancanza?
Grazie
« Ultima modifica: 27 Ottobre 2007, ore 11:41:10 da Leo » Registrato
luke67
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 210


« Risposta #1 inserito:: 29 Ottobre 2007, ore 13:22:43 »

Esiste un diritto del coniuge superstite che in caso di comproprietà marito e moglie, alla scomparsa di uno dei soggetti, l'altro può accollarsi il pagamento Ici per intero sollevando eventuali eredi dal pagamento
Se così è stato fatto sarebbe evidente rispetto alla banca dati del suo Comune un versamento doppio in nome alla mamma, se invece così non è stato fatto ed al comune manca un versamento pari al 50%dell'imposta annua catastalmente Lei ne è il proprietario e quindi il debitore
Registrato
Leo
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« Risposta #2 inserito:: 29 Ottobre 2007, ore 18:45:46 »

tenuto conto che la mamma usufruisce dell'intera detrazione come prima casa lei non dovrebbe pagare niente quindi al comune non può risultare nessun bollettino di pagamento. quello che mi domando è: io, devo pagare la mia parte? o mia madre deve pagare per intero ed usufruendo dell'intera detrazione non pagarebbe niente? sarebbe stato il caso fare una comunicazione in catasto dicendo che dell'intero immobile usufruiva la mamma al 100%?
io in pratica sono il nudo proprietario. Occhiolino
Registrato
luke67
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 210


« Risposta #3 inserito:: 01 Novembre 2007, ore 21:03:46 »

Dovrebbe fare due calcoli:se con la detrazione al 100% e l'immobile al 100% la mamma non è debitrice, faccia presente al Comune che si è arrogata il diritto di coniuge superstite, se invece in questo caso ci dovesse essere obbligo di un versamento, a questo punto essendo palese che tale diritto non è stato esercitato fino ad oggi Lei è il contribuente del restante 50%
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.041 secondi con 18 query.