Il Forum dei Contribuenti
19 Ottobre 2017, ore 05:17:39 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: quesito sui 60 giorni dopo la notifica  (Letto 3732 volte)
cittadinotassato
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 01 Marzo 2007, ore 00:01:47 »

Spett. Forum,
è la prima volta che scrivo da quando ho scoperto questo interessante e ben organizzato forum.  Vorrei esporre il mio problema con l'ICI con la speranza che qualcuno possa aiutarmi dandomi un consiglio.
Il giorno 23 dicembre 2006 ho ritirato alle Poste 5 "avvisi di accertamento" spediti dal Comune per A/R il 19 dicembre. Ogni avviso si riferiva al pagamento ICI dal 2001 al 2005 per un totale di più di 8300 euro se pagati entro 60 giorni dalla notifica. Le voci contemplate negli avvisi erano:
a)  imposta evasa (come differenza tra imposta accertata e versata)
B)  sanzione omessa denuncia (sia per il 2001 che per il 2002, 2003, 2004 e 2005 !!!)
c) interessi di mora

Con l'intento di regolarizzare la situazione,  con grandi sacrifici ho proceduto ad effettuare il versamento richiesto il giorno 23 febbraio 2007, commettendo l'errore di considerarlo come il 60° giorno dalla notifica.
Quando sono andato al Comune per portare le ricevute di pagamento e la dichiarazione di adesione alla sanzione ridotta di 1/4, mi hanno però detto che il pagamento andava effettuato entro il 21 febbraio per cui ora dovrei pagare altri 3800 euro in più.
Mi chiedo se sia giusto tutto questo accanimento nei confronti di un cittadino che ha dimostrato buona volontà nel regolarizzare la propria posizione ma che ha solamente avuto la colpa di essersi confuso e non aver considerato che sia dicembre che gennaio sono di 31 giorni.

E' giusto che per soli 2 giorni di ritardo (dovuti ad errore commesso in buona fede) debba pagare altri 3800 euro?

Non è che per caso in questi casi non si considerano nel calcolo dei 60 giorni i giorni festivi come Natale e Capodanno?

Ringrazio in anticipo per qualsiasi consiglio (ho ancora pochi giorni prima di dover pagare gli ulteriori 3800 euro).
Grazie,
Marco                                                                                                                                                    
Registrato
LUCCIOLO
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« Risposta #1 inserito:: 19 Aprile 2007, ore 14:50:22 »

Al di là di quello che prevede il regolamento del tuo comune di residenza, a volte esiste la regola non scritta del buon senso. Ti faccio una domanda? Hai per caso dato riscontro agli accertamenti, magari manifestando l'intenzione di pagare e di rateizzare?
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.036 secondi con 18 query.