Il Forum dei Contribuenti
19 Ottobre 2017, ore 23:40:11 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Valore commerciale ai fini ICI: comune o catasto?  (Letto 4813 volte)
Jacopo
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« inserito:: 04 Dicembre 2006, ore 22:00:33 »

Salve a tutti,
premetto che di queste cose non ne so una pigna :-), l'informazione mi
serve per una persona che non sa (non vuole) usare il pc.
Praticamente, da quello che ho capito, per calcolare l'ici di un terreno edificabile serve il valore commerciale: poichè il comune e il catasto hanno due valori
differenti (!?!) quale bisogna considerare? quello del comune o quello
del catasto? (con quello del comune quasi il doppio di quello del catasto!!!)
Vi ringrazio.

(scusatemi se ho detto qualche eresia)                                                                                                                                                    
Registrato
silvia
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 93


« Risposta #1 inserito:: 05 Dicembre 2006, ore 11:30:21 »

Utilizza il valore contenuto nella delibera comunale. I Comuni, infatti, possono determinare periodicamente e per zone omogenee i valori venali in comune commercio delle aree fabbricabili, al fine della limitazione del potere di accertamento qualora l’imposta sia stata versata dal contribuente  sulla base di un valore non inferiore a quello predeterminato (v. art. 59, co. 1, lett. g), D. Lgs. N. 446/97).  
I “valori catastali” si riferiscono al reddito dominicale e agrario della particella (non sono valori di mercato ex art. 5, co. 5, D. Lgs. N. 504/93).
                                                                                                                                                   
Registrato

Silvia
Jacopo
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« Risposta #2 inserito:: 05 Dicembre 2006, ore 18:20:21 »

Citazione
Utilizza il valore contenuto nella delibera comunale. I Comuni, infatti, possono determinare periodicamente e per zone omogenee i valori venali in comune commercio delle aree fabbricabili, al fine della limitazione del potere di accertamento qualora l’imposta sia stata versata dal contribuente  sulla base di un valore non inferiore a quello predeterminato (v. art. 59, co. 1, lett. g), D. Lgs. N. 446/97).  
I “valori catastali” si riferiscono al reddito dominicale e agrario della particella (non sono valori di mercato ex art. 5, co. 5, D. Lgs. N. 504/93).
                                                                                                                                                  Grazie mille della precisa risposta!!                                                                                                                                                  
Registrato
silvia
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 93


« Risposta #3 inserito:: 05 Dicembre 2006, ore 20:12:14 »

Citazione
Grazie mille della precisa risposta!!

Prego  Sorriso                                                                                                                                                    
Registrato

Silvia
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.044 secondi con 18 query.