Il Forum dei Contribuenti
20 Ottobre 2017, ore 19:46:32 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Regolamento comunale ICI-difficile interpretazione  (Letto 3467 volte)
cynarino
Iscritto junior
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6


« inserito:: 16 Giugno 2006, ore 01:06:03 »

C'è una nota di un regolamento comunale ICI contorta nell'esposizione che non mi risulta di chiara interpretazione; il caso è il seguente:

COMUNE A: vi è la residenza e l'abitazione principale della moglie, immobile di sua esclusiva proprietà (eredità) --> ella pagherà l'ICI applicando l'aliquota deliberata nel 2006 (5%) con la detrazione intera (€ 103,29) ... penso sia giusto (o no ?)  

COMUNE B: vi è la residenza e l'abitazione principale del marito, immobile intestato per metà a lui e per metà alla moglie (acquisto in comunione dei beni) --> la delibera 2006 recita: "ALLE PERSONE FISICHE, ..., RESIDENTI NEL COMUNE, ESCLUSIVAMENTE PER L'UNITA' IMMOBILIARE DIRETTAMENTE ADIBITA AD ABITAZIONE PRINCIPALE SI APPLICA L'ALIQUOTA DEL 5,5%; LA DETRAZIONE PER L'ABITAZIONE PRINCIPALE E' DI € 103,29"; tuttavia una nota del regolamento comunale riguardante i coniugi con diversa abitazione principale afferma testualmente (... ho messo degli asterischi di richiamo ove ho perplessità): "ATTENZIONE, AI CONTRIBUENTI CONIUGATI E NON LEGALMENTE SEPARATI CHE ABBIANO UNA ABITAZIONE PRINCIPALE  DIVERSA DA QUELLA DEL CONIUGE (*), PER L’IMMOBILE DESTINATO AD ABITAZIONE PRINCIPALE (**) SI APPLICA L’ALIQUOTA ORDINARIA DEL 7%; PERO' TALE NORMA NON SI APPLICA NEL CASO IN CUI IL CONIUGE OCCUPI LA SUA ABITAZIONE PRINCIPALE (***) IN FORZA DI REGOLARE CONTRATTO DI LOCAZIONE".

Questa norma, che interessa comunque due soggetti (i "CONTRIBUENTI CONIUGATI E NON LEGALMENTE SEPARATI"), si riferisce quindi per due volte ad un non meglio precisato "CONIUGE" ... quale dei due? quello residente (marito) o quello non residente (moglie) nel Comune B ? forse entrambi (mah ..) ?
Nel mio caso questo dubbio  mi crea le seguenti difficolta interpretative:  
(*)"ABITAZIONE PRINCIPALE DIVERSA DA QUELLA DEL CONIUGE": quale delle due? Quella nel Comune A o quella nel Comune B?
(**)"IMMOBILE DESTINATO AD ABITAZIONE PRINCIPALE": ma di chi? Del coniuge residente o di quello non residente?
(***) questa postilla, anche se per fortuna non riguarda i contribuenti in oggetto, stà ulteriormente a dimostrare l'ambiguità che si crea fra i termini "CONIUGE" (quale?) e "SUA ABITAZIONE PRINCIPALE" (dove?).

A mio parere nel Comune B la moglie dovrebbe pagare l'ICI al 7%, nella quota del 50% e senza detrazioni (seconda casa) ... giusto? Le grosse perplessita sono invece sul marito; riterrei pacifico che gli spetterebbe la quota del 50% e la detrazione intera (€ 103,29) ... ma quale aliquota deve applicare? Il 5,5% (per delibera) o il 7% (per la suddetta confusionaria nota)? Nella seconda ipotesi non sarebbe un provvedimento decisamente penalizzante per l'abitazione principale di un cittadino residente che pagherebbe ingiustamente l'aliquota ordinaria valida per le seconde case o le abitazioni di lusso (seppur usufruendo di detrazione)?

Ho ragione? Per favore aiutatemi a chiarire la questione.  GRAZIE!
                                                                                                                                                   
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.041 secondi con 18 query.