Il Forum dei Contribuenti
18 Ottobre 2017, ore 14:58:43 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Dubbi su ICI  (Letto 4283 volte)
robertog
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 09 Giugno 2009, ore 14:20:51 »

Salve a tutti, sono nuovo del forum e vorrei ,gentilmente, dei chiarimenti:
Mia madre, deceduta a fine dicembre del 2007 (non pagava ici poichè 1^casa), ci ha lasciato un appartamento (rendita catast.248 euro) a 3 figli.
Avendo fatto la successione il 14 novembre del 2008 dobbiamo pagare l'ici per il 2008, se si quanto cadauno (l'aliquota del mio paese è del 6,75/000).
Uno dei tre figli ha un appartamento come prima casa e nessun altro reddito (riescono a vivere con la pensione e l'indennità di accompagnamento di un figlio invalido al 100%); deve anch'esso pagare l'ici?

Grazie a quanti mi voglionio essere d'aiuto

Registrato
C.A.
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 305


« Risposta #1 inserito:: 15 Giugno 2009, ore 12:42:55 »

Se nessuno di voi tre, nè alcun vostro parente abita l'immobile l'imposta va sicuramente versata, a partire dalla data di decesso, in base alle % indicate in successione.
Nel vostro caso, viste le % e la rendita, ciascuno dei tre dovrà versare annualmente € 59,00, divisibili in due rate o pagabili in unica rata. Per pagare l'anno arretrato, detto importo va maggiorato di € 4 a titolo di sanzioni (il 3%) e interessi (a tasso legale), per un totale di 63 € per l'anno 2008 ciascuno.
Il fatto che uno dei titolari non abbia redditi non comporta nessuno specifico beneficio a livello nazionale; chiedendo in comune potreste sapere se ci sono particolari agevolazioni lì previste, ma dubito.

Se hai altre domande chiedi pure.
Registrato
ro73
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« Risposta #2 inserito:: 03 Settembre 2013, ore 18:34:46 »

mio zio sacerdote ha ricevuto una notifica di mancato
pagamento ICI 2008, era proprietario al 50%
(50% dei miei genitori) di una casa (dove viviamo noi)
a Salerno; ovviamente la Chiesa di volta in volta lo sposta
di Comune e quindi non ha la residenza nel Comune dove
è situato l'immobile. il fatto è che la notifica intende
(come riferitomi dall'impiegato della Soget spa, a cui il mio
comune ha dato l'incarico) l'immobile a mio zio risulta come
seconda casa!! è normale?? come si deve comportare?
deve pagare? deve fare ricorso, se sì su che basi?
grazie. Rosario
PS come faccio a mettere un messaggio sul forum? (sono nuovo)
Registrato
francyman8
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 179


« Risposta #3 inserito:: 07 Ottobre 2013, ore 17:53:12 »

premetto che parlo di ICI e non di IMU. Bisogna vedere se il Comune ha previsto nel regolamento il comodato e fino a che grado... informati e fammi sapere che risolviamo il problema...
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.038 secondi con 19 query.