Il Forum dei Contribuenti
12 Dicembre 2017, ore 18:08:29 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: IMU fattispecie atipica  (Letto 3348 volte)
geppinos
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 12 Giugno 2012, ore 22:49:39 »

Buongiorno,
vivo in un paese di mare, possiedo interamente una casa acquistata prima del matrimonio nel quale ho la residenza e pagato sempre ICI come prima casa.
Al momento vivo con mia moglie ed i due figli in un’altra abitazione, nello stesso comune, dove moglie e figli risiedono.
Quest’ultima abitazione non è però di nostra proprietà. Ci siamo venuti ad abitare sulla base di un compromesso non registrato, non più concretizzato in acquisto, a seguito di una vicenda giudiziaria sul terreno di costruzione che ha bloccato l’atto e messo sotto sequestro l’immobile.
Visto che comunque eravamo dentro, il giudice ha disposto l’abitazione nominando mia moglie custode giudiziario.
Ora, premesso che sull’abitazione sotto sequestro l’IMU è pagata dal costruttore, avendo io da pagare una sola IMU su casa di proprietà, posso pagarla in forma agevolata sulla vecchia abitazione?
Pur sostanzialmente non vivendoci di fatto, non abbiamo altre abitazioni di proprietà nello stesso comune. E’ possibile quindi “selezionare” come abitazione agevolata quella di mia proprietà ed unico residente, malgrado i figli siano nello stato di famiglia dell’abitazione sotto sequestro dove vive mia moglie?
Dalla Circolare del MEF circa i chiarimenti, si evincerebbe che l’importante è che l’aliquota agevolata (abitazione principale) deve essere unica per nucleo familiare. Nel mio caso rispetterei la norma, ma ci sarebbe da obiettare circa la “dimora abituale” in questa abitazione.
Ma mi chiedo, pur passandoci pochi mesi l’anno, all’interno dello stesso comune, come é accertabile e da chi se l'abitazione "scontata" come prima casa è dimora abituale? Visto che è un paese di mare potrei tranquillamente passare 8 mesi l’anno nella casa vicino al mare (non di mia proprietà) ed i restanti 4 nella casa di proprietà.
Che ne pensate?
Grazie anticipatamente.
Giuseppe
Registrato
francyman8
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 179


« Risposta #1 inserito:: 16 Giugno 2012, ore 23:35:06 »

se passi solo 4 mesi all'anno nella casa di tua proprietà non puoi applicarti le agevolazioni. Nel mio comune i vigili hanno fatto gli accertamenti, eppoi il tuo nucleo familiare è da un'altra parte. Di sicuro è 2° casa, però...
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.033 secondi con 18 query.