Il Forum dei Contribuenti
20 Ottobre 2017, ore 21:45:37 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: IMU E TERRENI AGRICOLI  (Letto 5894 volte)
Step
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« inserito:: 01 Giugno 2012, ore 10:15:19 »

Salve vi chiedo ma si paga l'imu sulla proprietà da parte di un semplice privato, di un terreno agricolo tenuto a disposizione ma non coltivato né direttamente né indirettamente?

Sono quindi esenti o si paga l'imu?
Registrato
francyman8
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 179


« Risposta #1 inserito:: 01 Giugno 2012, ore 22:11:52 »

bisogna verificare se il tuo comune ricade tra quelli montani...
Registrato
Step
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« Risposta #2 inserito:: 04 Giugno 2012, ore 09:39:59 »

Non fa parte dei comuni montani.
Quindi dovrebbe pagare l'imu?
Registrato
blondy
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« Risposta #3 inserito:: 04 Giugno 2012, ore 14:34:38 »

Scusate l'intrusione!
Vorrei sottoporre anche il mio caso Indeciso
Sono proprietario di un terreno agricolo sito all'interno di un parco naturale e con vincolo paesaggistico ed urbanistico.
Altro dettaglio è che non sono un imprenditore agricolo e il terreno non è coltivato se non hai fini famigliari.
Non ho mai pagato ici, ora che devo fare? Sono soggetto IMU? Indeciso
Registrato
cafca
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 88


« Risposta #4 inserito:: 11 Giugno 2012, ore 20:33:19 »

Primo quesito
L'Imu si paga anche sui terreni agricoli. I terreni situati in zone montane e di collina, invece, rimangono esclusi dall'Imu. La base imponibile per i terreni agricoli si determina assumendo la tariffa di reddito dominicale rivalutata del 25%, moltiplicata per il coefficiente 135. L'aliquota d'imposta è quella ordinaria dello 0,76% (eventualmente aumentata o diminuita fino a un massimo dello 0,3% dal Comune). Il coefficiente è ridotto a 110 qualora il proprietario o il titolare di diritto reale sul terreno sia in possesso della qualifica di coltivatore diretto o imprenditore agricolo professionale (Iap) e sia iscritto nella previdenza agricola.
Resta da verificare se i terreni coltivati in modo occasionale o gli incolti devono essere esclusi o meno dalla tassazione, alla stessa stregua dei terreni sui quali le attività agricole sono esercitate in forma "non" imprenditoriale (orti, orticelli e piccoli appezzamenti di terreni) coltivati occasionalmente e senza alcuna struttura, sui quali non viene esercitata alcuna attività agricola. Per maggior sicurezza, quindi, le consiglio di rivolgersi all'ufficio tributi del suo Comune per essere informato in merito.

Secondo quesito
Per il caso da lei prospetatto, sarebbe quanto mai opportuno rivolgersi al funzionario responsabile dell'ufficio tributi del suo Comune per sapere se il suo terreno è esente dall'Imu.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.04 secondi con 18 query.