Il Forum dei Contribuenti
20 Ottobre 2017, ore 12:24:19 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: ICI 2011 - AIUTO  (Letto 3668 volte)
Bragi
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 18 Maggio 2012, ore 14:41:34 »

Salve a tutti! scrivo il mio primo post su questo forum, spero che qualcuno mi sappia dare qualche informazione...
Io e la mia fidanzata abbiamo acquistato la nostra prima casa con atto il 20 gennaio 2011.
Io ho preso la residenza il 14 febbraio 2011 e la mia fidanzata il 30 maggio 2011.
Parlando per caso con un amico che ha acquistato casa nello stesso periodo, ho scoperto che avremmo dovuto pagare l' ici 2011 x il periodo che intercorre dal rogito al cambio di residenza!
E' corretta questa informazione?
Possibile che pur trattandosi di prima casa, la legge ti conceda le agevolazioni fiscali del caso ma poi ti chieda di pagare l' ici come se avessimo acquistato una seconda casa? entrambi proveniamo dalle case dei nostri genitori e nn abbiamo altri immobili di proprietà...
C'è qualche modo per evitare il pagamento di questa assurdità?
Addirittura ho sentito che se il cambio di residenza è fatto entro 80 gg dall'atto, l' ici nn è dovuta. Io rientrerei in questo caso mentre la mia fidanzata no.

Qualcuno sa aiutarmi?  grazie
Registrato
windchill
Iscritto junior
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7


« Risposta #1 inserito:: 18 Maggio 2012, ore 15:00:22 »

Fino al 2006, ai fini ICI, non era necessaria la residenza anagrafica, ma solo la dimora abituale. In seguito le cose sono un po' cambiate, ma nel tuo caso il punto è capire quando effettivamente vi siete trasferiti nella nuova casa.

L'esenzione ICI era valida “anche se la residenza non coincide con la dimora abituale”: tale disposizione deriva dall’art. 8 comma 2 del D.lgs. 504/92, come modificato dall’art. 1 comma 173 della Legge 296/2006: <…per unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo, si intende, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica…>.

La prova contraria consiste nel dimostrare che nell’immobile si è avuta sin da una certa data la dimora abituale, a prescindere dalla residenza anagrafica: la dimora abituale si evince ad esempio dalla stipulazione di contratti relativi ad acqua, luce, gas (ovviamente tenendo conto anche dei relativi consumi ).

Pertanto, se sei in grado di dimostrare che vi siete trasferiti realmente nell’appartamento, per cui la vostra dimora abituale non era più in quella del precedente appartamento già dal gennaio 2011, allora avete goduto della possibilità di fruire dell’esenzione ai fini ICI.

Altrimenti l'ICI 2011 è dovuta per il periodo di tempo che è intercorsa tra la data di acquisto e la data di effettiva occupazione dei locali (da dimostrare).

Ti consiglio di rivolgerti all'ufficio tributi del tuo comune per chiarire la vostra posizione.
« Ultima modifica: 18 Maggio 2012, ore 15:04:31 da windchill » Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.037 secondi con 18 query.