Il Forum dei Contribuenti
16 Dicembre 2017, ore 17:05:12 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Doppia IMU su stesso immobile  (Letto 5127 volte)
Belhaven
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 15 Maggio 2012, ore 09:26:35 »

Buongiorno. Mi trovo in questa situazione: ho acquistato
l'appartamento continguo al mio e provveduto ad unificarli tramite
lavori strutturali. Dal mese di febbraio 2012 le due unità immobiliari
sono state accatastate come una sola ma con un "escamotage": un
immobile è diventato porzione di u.i.u. dell'altro (strutturalmente
unificati ed unico numero civico), in quanto io e mia moglie, proprietari di entrambi gli immobili, lo eravamo con diritti diversi (uno in comunione, l'altro come bene personale al 50%), con l'attribuzione di due subalterni
differenti (stessa particella); entrambi gli immobili sono categoria C/6. La procedura è nota e utilizzata dal catasto
ed è stata riconosciuta anche dal mio comune: per entrambi l'immobile è unico Tutto in regola. Il
problema è che l'ufficio tributi del mio comune insiste sul fatto che io debba comunque pagare due IMU differenti, come prima casa sul vecchio
appartamento e come seconda casa su quello che ho acquistato ma che, di
fatto, non esiste più. Ho trovato nel forum un caso "analogo" ma nel quale erano diversi sia i prorietari che la particella.
A me pare un'assurdità. Esiste qualche vincolo di legge in tal senso? Grazie
Registrato
cafca
Iscritto super
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 88


« Risposta #1 inserito:: 17 Maggio 2012, ore 16:44:14 »

Se lei ha presentato al catasto una pratica Docfa a titolo di "dichiarazione di porzione di u.i.u. ai fini fiscali", la rendita risultante (che, di norma, è la sommatoria delle rendite delle due unità immobiliari) può essere utilizzata unitariamente ai fini fiscali.
Se le unità immobiliari "unite" ai fini fiscali sono utilizzate come abitazione principale da persone fisiche verrà applicata su tutte l'aliquota agevolata. La detrazione verrà ripartita tra coloro che utilizzano l'abitazione principale a prescindere dalle quote di effettivo possesso.
A mio parere, è piuttosto strano che l'ufficio tributi del suo Comune ignori tale procedura seguita da tutte le agenzie del Territorio.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.036 secondi con 18 query.