Il Forum dei Contribuenti
18 Ottobre 2017, ore 00:04:28 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: CHE ICI DEVO PAGARE?  (Letto 3311 volte)
BILAMA
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« inserito:: 08 Gennaio 2012, ore 21:30:01 »

Buonasera a tutti e complimenti per il forum!

Volevo avere delle delucidazioni, mi spiego.

Sono residente (da solo) nel comune ove posseggo a titolo di piena proprietà  un immobile acquistato come prima casa sul finire del 2007.
Ci vivo per circa 6 mesi all'anno con tutta la famiglia, coniuge e figli.
Nel restante periodo viviamo in altro comune in un immobile di proprietà per 1/1 del mio coniuge con il quale sono in separazione dei beni.

Non ho pagato l'ICI dal 2008 in poi sull'immobile di mia proprietà, perché pensavo che avendo la residenza anagrafica nel comune ove insiste lo stesso acquistato con regolare atto come prima casa, non fossi tenuto a corrispondere tale tributo.

Ora il Comune mi richiede il pagamento di tutto quanto non corrisposto invocando una sentenza della Cassazione di ottobre 2010.
Ma allora che senso ha certificare la mia residenza nel comune da parte dei vigili, agevolare l'acquisto della Prima Casa?

Attendo Vostri cortesi chiarimenti...

Saluti
 
Registrato
Roberto.dm
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1


« Risposta #1 inserito:: 12 Gennaio 2012, ore 15:28:25 »

Ciao.
Mi chiamo Roberto e sono in una situazione simile alla tua...anche se l'ICI l'ho pagata da subito.

Ho trasferito la mia residenza da Napoli ad Ascea, dove ormai da un anno vivo regolarmente.  Mia moglie. che ancora lavora, vive invece a Napoli e mi raggiunge nel fine settimana.  Quando andai al Comune per determinare la posizione ICI (a Napoli la casa intestata a mia moglie -in regime di separazione di beni- usufruisce dell'agevolazioen prima casa) mi mostrarono subito la sentenza n. 14389/2010, chiedendomi pertanto il pagamento dell'ICI.  Quindi credo che abbia ragione il tuo Comune a chiederti il pagamento e penso che ti convenga ottemperare.....a meno che non possa dimostrare che avete una separazione legale in atto.

Invece, il problema che si pone ora che l'abolizione dell'ICI sulla prima casa è stata revocata (è rimasto solo uno sgravio), è che il Comune vuole applicarmi l'aliquota ICI come seconda casa (molto più onerosa, considerando anche gli aumenti imposti sulla reddita catastale) perchè si appellano sempre a quella sentenza.  Io ho ribattuto dicendo che quella è comunque la mia prima (e unica) casa e pertanto, ora che l'ICI/IMU si paga su tutto, dovrebbero applicarmi l'aliquota per la prima casa ma senza applicarmi l'agevolazione fiscale....ma loro fanno orecchie da mercante.  Resta quindi da capire a chi bisogma rivolgersi per avere un parere dall'Agenzia delle Entrate.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.034 secondi con 18 query.