Il Forum dei Contribuenti
17 Dicembre 2017, ore 02:27:40 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: ATTENZIONE: PER REGISTRARVI NON UTILIZZATE EVENTUALI EMAIL DI TISCALI O HOTMAIL.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Devo fare la denuncia ICI? Devo pagare l'ICI?  (Letto 3652 volte)
Rafelino
Iscritto junior
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 8


« inserito:: 10 Novembre 2011, ore 12:14:37 »

Salve, sono nuovo del Forum e complimenti a tutti.
La mi situazione è la seguente.
Io e mia moglie abbiamo la separazione dei beni.
In questo anno ho comprato casa (intestata al 100% a me) in cui ho la residenza e dimoro abitualmente.
Mia moglia ha un'altra casa intestata, ma l'ha concessa in comodato d'uso gratuito al papà (mia moglie ha la residenza anagrafica e dimora con me), con contrattino regolarmente registrato all'uff. delle entrate. Chiedo:
1. Devo presentare la dichiarazione ICI? e se si, entro quando?
2. Devo pagare l'ICI?
3. Mi è stato detto (CAF) che poichè mia moglie ha concesso questa casa al papà, la rendita catastale di detto appartamento nella nuova dichiarazione dei redditi (congiunta) dell'anno prossimo non dovrà essere scritta: è vero?

Ringrazio tutti per la pazienza e chiedo scusa se eventualmente non sosno stato chiaro.
Registrato
rag_mario
Iscritto senior
****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 44


« Risposta #1 inserito:: 11 Novembre 2011, ore 23:06:39 »

Salve, per quanto riguarda la dichiarazione relativa all'abitazione acquistata la informo che dal 2007 o 2008 la dichiarazione ICI non è più obbligatoria, solamente in determinati casi ma non sicuramente nel suo. Dovrebbe però chiedere al Comune dove è situato l'immobile perchè alcuni enti prevedono nel loro regolamento la presentazione obbligatoria di una comunicazione, ma questo lo può solo sapere chiedendo all'ente interessato.
Per il versamento dell'ICI anch'esso è stato abolito per la sola unità abitativa, più relative pertinenze, dove lei ha la residenza. Al limite dovrà se il caso versare per il periodo, sempre che ci sia stato, di transizione tra la data di acquisto dell'immobile e la data in cui le hanno dato la residenza perchè in questo lasso di tempo qualsiasi immobile ai fini ICI è considerato come se fosse seconda casa anche se fosse l'unica di sua proprietà sull'intero territorio nazionale.
Mentre l'immobile di proprietà di sua moglie è esente ICI solo se nel regolamnto comunale dell'ente dove è situato l'immobile prevede l'esenzione in caso di cessione ad uso gratuito a genitori e figli, se non fosse contemplato in tale regolamento anche sua moglie dovrà versare l'ICI come seconda casa. Per questo motivo dovrà chiedere al comune per avere la certezza dell'esonero dal versamento ICI.
Spero di essere stato di aiuto.
Mario
Registrato
Rafelino
Iscritto junior
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 8


« Risposta #2 inserito:: 12 Novembre 2011, ore 10:04:50 »

Gentile rag_Mario,
ringrazio per la sua cortese risposta.
Consulterò il regolamento comunale.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.031 secondi con 18 query.