Il Forum dei Contribuenti
18 Dicembre 2017, ore 10:57:37 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: La TARSU  (Letto 3450 volte)
jerome
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 2


« inserito:: 21 Giugno 2011, ore 13:04:35 »

Salve!.
Navigando su internet, ho trovato un articolo che La Tarsu non esiste più di Maurizio Villani e Stefania Attolini, la quale recita  " non si può, dunque negare la mancanza assoluta, nell'articolo 8 D.L.194 del 30/12/20098"legge milleptroroghe"), di ogni qualsiasi riferimento da parte del legislatore alla proroga del regime TARSU, contenuta, invece, in modo esplicito, chiaro e trasparente(così come prescritto dall'art.2 L.n°.212 del 2000 citato nella prima parte dell'elaborato)nell'art.5 del D.L.208/2008, che l'ha prorogata per l'anno 2009, MANCA, INFATTI; TOTALMENTE LA MODIFICA DELL'ART: 1, Comma 184 della LEGGE N.296 DEL 27/12/2006!"
Di conseguenza , se per ipotesi, i regolamenti comunali dovessero continuare ad applicare la disciplina della TARSU, tali provvedimenti sarebbero da considerare ollegittimi. E si verrebbe a creare, inevitalbilmente, una perdita di gettito per tutto l'anno 2010, poichè non è possibile chiedere il pagamento di una tassa che non esiste più. Alla luce delle analisi su esposte, risulta evidente che tutti i comuni d'Italia che applicano attualmente la TARSU, devono necessariamente passare alla TIA a partire dall01/01/2010".
In conclusione TUTTI I CITTADINI NON SONO TENUTI PIU' A PAGARE LA TARSU! SE; QUINDI; I COMUNI CONTINUANO AD APPICARE LA TARSU, LE PROSSIME EVENTUALI CARTELLE ESATTORIALI PER IL PRELIEVO DELLA TARSU SE RIFERITE ALL'ANNO 2010 POTRANNO ESSERE IMPUGNATE ENTRO 60 GIORNI DAVANTI ALLA COMPETENTE COMMISSIONE TRIBUTARIA E NON DOVRANNO ESSERE PAGATE, POICHE'ESTERNAZIONE DELLA RISCOSSIONE DI UNA TASSA NON PIU'DOVUTA, IN QUANTO NON PIU' PREVISTA DALLA LEGGE."
Quanto trascritto è stato stampato da internet il 27/03/2010.
E' ovvio che tale scritto non è valido per quei Comuni che sono passati dalla TARSU alla TIA.
Nel mio paese, nonostante facciano raccolta differenziata,a parte che non hanno fatto il regolamento per quello che concerne la TIA , ma continuano a mandare bollettini della TARSU.
E' giusto tutto ciò?
Nonostante la proroga del 30/6/2010 del passaggio dalla TARSU alla TIA non sia stato ancora deliberato.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.03 secondi con 18 query.