Il Forum dei Contribuenti
18 Dicembre 2017, ore 10:48:02 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: ICI non dovuta  (Letto 4912 volte)
aldebaran
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« inserito:: 18 Giugno 2011, ore 16:08:57 »

Accortami di aver pagato l'ICI dal 2008 per l'abitazione concessa in uso gratuito a mio figlio e quindi considerata esente perchè sua abitazione principale, ho chiesto rimborso delle cifre pagate indebitamente al mio comune. Purtroppo nel regolamento comunale sull'ICI si dice che in mancanza di richiesta del contribuente non si provvede all'esenzione.
Ma la legge dice anche che
...il diritto alla restituzione sorge nel momento in cui è stato effettuato l'indebito pagamento e non quando viene presentata la relativa istanza.
         Né va poi dimenticata la regola generale in base alla quale è dovere dell'ente impositore controllare anche i versamenti indebitamente eseguiti dai contribuenti e di restituire le somme accreditate e riscosse senza legittima causa.
(circolare ministeriale n. 177/E/2000; Corte Costituzionale, sentenza 332/2002 e ordinanza 430/88; Corte di Cassazione, sezione tributaria, sentenza 9604/2000; sezione I civile, sentenze 2575/90 e 4878/88).
Devo scordarmi il rimborso? Se la somma non era dovuta posso rivalermi sul Caf che provvede a stilare il pagamento dell'ICI e non ha valutato la mia proprietà correttamente? Grazie per l'attenzione.
Registrato
silver shadow
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #1 inserito:: 18 Giugno 2011, ore 20:22:23 »

Le assimilazioni ad abitazione principale (previste dall'art.59 comma 1 lettera e del dlgs 446/97 così come le pertinenze sono da dichiararsi a pena
di decadenza nei termini previsti dal regolamento comunale.
Ciò significa che se non espressamente richieste nei termini previsti le agevolazioni non possono essere concesse per gli anni passati.
Se ha versato il 2010 è ancora in tempo per fare la dichiarazione 2010 e così fare domanda di rimborso per il 2010.
Diversa cosa è invece prendere la residenza in un immobile di cui si è soggetti passivi, e dimenticarsi di fare la comunicazione, in tal caso il comune può anche attribuire d'ufficio l'abitazione principale tramite controlli presso l'ufficio anagrafe.

Pertanto per gli anni 2008 e 2009 anche se il figlio aveva dimora abituale e anagraficamente risiedeva in tale immobile non è possibile fare la richiesta di rimborso.
« Ultima modifica: 18 Giugno 2011, ore 20:29:15 da silver shadow » Registrato
aldebaran
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« Risposta #2 inserito:: 19 Giugno 2011, ore 18:21:16 »

ma potrei chiedere i danni al caf che mi ha fatto l'ici sbagliando?
Registrato
silver shadow
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #3 inserito:: 19 Giugno 2011, ore 19:15:55 »

non saprei, glielo faccia presente ma secondo me sarà difficile potersi rivalere su di loro...
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.035 secondi con 18 query.