Il Forum dei Contribuenti
18 Dicembre 2017, ore 03:25:23 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: TALI PROVIDER NON INOLTRANO IL MESSAGGIO AUTOMATICO CONTENENTE LA PASSWORD.
 
   Indice   Aiuto Ricerca Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: detrazione ici a coniugi  (Letto 3260 volte)
Magi
Nuovo iscritto
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3


« inserito:: 11 Giugno 2011, ore 03:08:32 »

Salve a tutti
avrei un quesito da sottoporvi e speriamo che qualcuno possa risolvere il mio dilemma

cerco di spiegare meglio possibile
Mari ha una sorella Giulia che è sposata con Gino

mari e Giulia hanno due case (che chiamerò H1 e H2) nel comune (A) e sono proprietarie di entrambe al 50% ma di fatto in accordo tra loro hanno così verbalmente stabilito
- Giulia prende la casa H1 dove ha la residenza e ci vive per diversi periodi all'anno 
- Mari prende la casa H2 come seconda casa in quanto ha la residenza in altro comune
- Gino marito di Giulia ha a sua volta una casa intestata solo a lui e non rientrante nella comunione dei beni in un altro comune (B) dove usufruisce dell'esenzione come abitazione principale.

il mio questito è: Giulia ha diritto alla detrazione per abitazione principale nel comune A in considerazione del fatto che fanno regolarmente la spola dal comune A al comune B e che quindi entrambi possono essere considerati dimora abituale?

e ancora Giulia e Mari possono dichiarare ciascuna il proprio immobile e quindi Mari pagare per intero l'ICI della casa H2?

grazie a tutti coloro che si smeningeranno per capirci qualcosa
Registrato
silver shadow
Iscritto attivo
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 20


« Risposta #1 inserito:: 11 Giugno 2011, ore 11:47:41 »

Giulia di fatto ha diritto all'esenzione se ha la residenza anagrafica, ma il fatto che il marito a sua volta abbia la residenza in altro comune complica un po' le cose.

Se i coniugi in questione non sono legalmente separati ci possono essere dei problemi, specialmente se i comuni dove entrambi hanno l'abitazione principale sono relativamente vicini è possibile che l'ufficio tributi si accorga dell'inganno.

Con la sentenza n.14389 del 15/06/2010 la Cassazione ha chiarito che non ha diritto all'agevolazione ICI prima casa il contribuente che dimora in un'abitazione mentre moglie e figlio dimorano in un'altra.
Con la sentenza la Cassazione ha sancito che «l'interpretazione rigorosa, quindi, deve sorreggere anche quella relativa all' ultimo inciso dell' art. 8, secondo comma detto il quale, come noto, dispone che per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente, che la possiede a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale, e i suoi familiari dimorano abitualmente». In base a tale disposizione, deve essere ritenuta abitazione principale soltanto se nella stessa «dimorano abitualmente» sia il «contribuente» che i «suoi familiari».


visto quanto sopra è addirittura possibile che l'esenzione venga tolta ad entrambi.
Quindi è consigliabile che i coniugi abbiano la residenza assieme con unico nucleo familiare, ed avranno perciò l'esenzione soltanto su una abitazione, poco importa che di fatto le utilizzino entrambi in quanto per nucleo familiare è possibile attribuire una sola abitazione principale.

Non è invece possibile dichiarare al 100% ai fini ICI un immobile per il quale si è soggetti passivi al 50%.

 E' invece di solito possibile versare anche per conto  degli altri contitolari compilando poi un modulo di versamento congiunto, anche se è meglio versare ognuno la propria quota.
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2011, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
| Sitemap
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Pagina creata in 0.031 secondi con 18 query.