Il Forum dei Contribuenti

Fisco => Imposta Municipale immobili => Discussione aperta da: aantonioli - 03 Maggio 2010, ore 17:24:10



Titolo: ICI coniuge superstite
Inserito da: aantonioli - 03 Maggio 2010, ore 17:24:10
Nel 2009 è mancato mio padre, proprietario del 50% della casa di residenza dei miei genitori, l'altro 50% era di proprietà di mia madre.
E' stata gestita la successione e quindo ora anche i figli (5) hanno una percentuale di proprietà.
Mi risulta che il coniuge superstite abbia diritto all'uso/abitazionne della casa di residenza.
I figli devono pagare l'ICI su tale proprietà, limitatatamente alla loro quota di possesso?


Titolo: Re: ICI coniuge superstite
Inserito da: underground - 17 Maggio 2010, ore 12:51:25
No, il coniuge superstite gode del diritto di abitazione ex art. 540 c.c. in base al quale il coniuge è soggetto passivo di tutte le imposte sull'immobile (ICI e IRPEF). Pertanto sarà esentato dal pagamento dell' ICI sul 100% dell'abitazione e dovrà dichiarare il 100% dell'abitazione come prima casa ai fini irpef (se tenuto a presentare dichiarazione) e quindi anche in questo caso lo sgravio sarà totale. Gli altri comproprietari non dovranno pagare ICI nè dovranno portare sulla propria dichirazione dei redditi la loro percentuale di proprietà.
In altre parole coniuge superstite e figli si comportano come usufruttuario e nudi proprietari, ma senza la necessità di registrare il diritto, in quanto il diritto di abitazione scatta tacitamente alla morte di uno dei coniugi.

Ciao
Antonio