Il Forum dei Contribuenti

Fisco => Imposta Municipale immobili => Discussione aperta da: aghi68 - 02 Febbraio 2010, ore 04:02:39



Titolo: Ici pagata a nome del de cuius
Inserito da: aghi68 - 02 Febbraio 2010, ore 04:02:39
Salve a tutti,
Sono residente in un capoluogo di provincia della sicilia che qualche mese fa, grazie ad una storta amministrazione passata stava per andare in dissesto finanziario, salvato da un intervento dal governo centrale, ve bene non dilunghiamoci tanto; il fatto è che adesso nel piano di risanamento stanno cercando di attaccare sempre sulle solite imposte di natura locale: tarsu, Ici e via dicendo.
Bene fatta questa premessa espongo il mio problema GIUGNO 2005 veniva a mancare mio padre proprietario di nr. 03 immobili, noi eredi facevamo regolarmente la successione solo che per un errore il saldo dell'ici di quell'anno (secondo semestre 2005)veniva pagato con gli importi esatti a nome del "de cuius" cioè mio padre. GENNAIO 2010 mi viene notificato un avviso di liquidazione  sempre per l'ici del secondo semestre 2005 a mio nome dove mi vengono richiesti gli importi da pagare oppure in alternativa mi invitano fare eventualmente ricorso alla commissione tributaria provinciale; le mie alternative: 1)recarmi presso gli uffici comunali per esporre tutta la situazione, posso provarci certamente, ma già so " a priori" che è un pò tempo inutile perché gli impiegati anche di fronte l'evidenza, a parere mio, difficilmente mi faranno uno sgravio perché ovviamente andrebbero contro le linee guida imposte dall'ente che deve ripianare in tutti i modi 2) fare ricorso alla commissione, ma non ne ho tanta voglia perché mi metterei in un contenzioso che mi potrebbe costare come spese legali più di quanto mi potrebbe costare pagare adesso 3) fare una raccomandata a/r per richiederere uno sgravio in autotutela, ove espongo tutta la vicenda allegando in copia: successione, bollettino di pagamento di mio Padre, visure catastali insomma una bella raccomandata a/r chiedendo uno sgravio e facendo notare sia l'errore fatto nel nell'effettuare il versamento che l'errore in ogni caso fatto dal comune; potrebbe andare bene questa soluzione ed eventualmente tale procedura interrompe il procedimento di liquidazione o bisogna fare anche nell'evidenza dell'errore un ricorso alla commiissoine tributaria? grazie se qualcuno mi sa dare una sentenza della suprema corte di cassazione in meriot ne sarei grato.


Titolo: Re: Ici pagata a nome del de cuius
Inserito da: julian carax - 09 Marzo 2010, ore 11:05:07
per l'anno di competenza, gli eredi, possono pagare per tutto l'anno a nome del padre, la legge lo consente, unica cosa è la possibilità di pagare senza tenere conto della detrazione "casa principale" per i mesi dove il decujus non poteva applicarsela, salvo che gli eredi/figli avessero comunque il diritto alla detrazione...auguri


Titolo: Re: Ici pagata a nome del de cuius
Inserito da: lmbrt - 08 Febbraio 2011, ore 16:49:46
per l'anno di competenza, gli eredi, possono pagare per tutto l'anno a nome del padre, la legge lo consente, unica cosa è la possibilità di pagare senza tenere conto della detrazione "casa principale" per i mesi dove il decujus non poteva applicarsela, salvo che gli eredi/figli avessero comunque il diritto alla detrazione...auguri

Quale Legge???

Lo chiedo perché il Comune di Forte dei Marmi non intende riconoscere i versamenti I.C.I. effettuati dall'unico erede, per la cifra esatta, ancora a nome del de cuius per l'intero anno della scomparsa, avvenuta nel febbraio 2005, se non eventualmente detraendoli dal valore lordo dell'accertamento ovvero quello che già include (oltre il dovuto dall'erede per 10 mensilità) le sanzioni, gli interessi e le spese. Giova sottolineare che né il de cuius, né l'erede hanno mai avuto la residenza nell'unità immobiliare oggetto dell'imposta.

Come dire, i pagamenti sono stati realmente effettuati e ora vengono richiesti gli interessi legali ed applicate le sanzioni su quegli stessi valori...

 :'(

Grazie in anticipo!